Altamura celebra il suo illustre figlio Saverio Mercadante insieme a Napoli, Milano e Vienna  

Eventi, Musica & Spettacoli

Giovanni Mercadante

In occasione del 150°  anniversario della morte di Saverio Mercadante, (1870-2020)   le città di Napoli-Vienna-Milano e Altamura unite nella celebrazione di questo illustre compositore nato ad Altamura nel 1795 e morto a Napoli nel 1870. Visse gli avvenimenti storici più travolgenti dell’epopea napoletana e quella nazionale con l’unificazione dell’Italia.

Altamura lo onora con un busto, una piazza, ed  un teatro intitolato alla sua persona, grazie ad un gruppo di cultori locali  che volle ardentemente dedicargli tutto questo verso la fine dell’800.

Mercoledì 30 settembre scorso è stato presentato in videoconferenza il programma di eventi per il 150° anniversario della morte del grande musicista altamurano.

Grande soddisfazione da parte della sindaca di Altamura Rosa Melodia e del Direttore del  Conservatorio S.P. Majella di Napoli, M° Carmine Santaniello, per le sinergie messe in campo.   

Sindaca Rosa Melodia                              Direttore  M° Carmine Santaniello

Il Comune di Altamura, fa sapere la nota  stampa diffusa dal Palazzo di Città,  e il conservatorio di Napoli hanno ideato questo programma per far nuovamente luce sul musicista e compositore altamurano, prestigioso allievo, didatta e direttore del Conservatorio di Napoli, senza dimenticare gli altri musicisti altamurani, Giacomo Tritto e Vincenzo Lavigna che con profili diversi, hanno contribuito alla gloria della città “musicalissima”.

Il programma prevede un convegno internazionale “Mercadante 1870-2020” ed una serie di concerti.  Saverio Mercadante vive nella nostra mente all’ombra degli impareggiabili Rossini, Donizetti, Bellini e Verdi. In un tempo in cui i teatri erano invasi da grandi artisti, gli era assicurata una sopravvivenza segnata da un favore altalenante fatto di successi e “compatimenti”.

“Altamura restituisce la dovuta attenzione a Saverio Mercadante, illustre concittadino, figura centrale della storia musicale italiana ed europea. Attraverso questi eventi ci poniamo l’obiettivo di far conoscere il musicista e compositore altamurano non solo con momenti di studio e di approfondimento, ma anche oltre la celebrazione del 150° anniversario della sua morte, con attività destinate a rendere noti, ad una vasta platea, l’artista ed il suo rapporto con la Città”,  ha dichiarato la Sindaca Rosa Melodia.

Il convegno internazionale si articolerà in quattro sedi legate alle vicende artistiche del Maestro: Napoli, Milano, Vienna e Altamura:

-a Napoli presso il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella (1-3 ottobre),

-a Vienna presso l’Istituto Italiano di Cultura (20-21 ottobre),

-a Milano al Teatro alla Scala (30 ottobre)

-ad Altamura presso il Teatro Mercadante (13-14 novembre).

Il Direttore del Conservatorio di Musica Pietro Majella di Napoli, M° Carmine Santaniello, intervistato telefonicamente dallo scrivente, ha dichiarato che “siamo lieti di celebrare l’illustre compositore Saverio Mercadante che ha diretto tra l’altro il  nostro Istituto per circa 30 anni. Verremo ad Altamura, poi andremo a  Milano e quindi a Vienna dove Mercadante si è fatto conoscere ed apprezzare per la sua musica melodrammatica.

Nel nostro istituto conserviamo cimeli che gli sono appartenuti, tra cui il pianoforte, recentemente restaurato e che porteremo ad Altamura per la gioia dei suoi concittadini in occasione dei concerti che saranno tenuti nei giorni prestabiliti.  Un’altra chicca che posso aggiungere è  che nella Direzione del nostro Conservatorio si conserva anche la sedia dove lui era solito sedersi”.

Alle giornate di studio, curate da Antonio Caroccia e Paologiovanni Maione, parteciperanno illustri studiosi nazionali e internazionali chiamati a rilanciare gli studi sul compositore altamurano, tra gli altri, Jürgen Maehder, Massimo Fusillo, Paolo Fabbri, Alessandro Roccatagliati, Antonio Rostagno, Francesc Cortés, Victor Sánchez Sánchez, Michael Wittmann, Paola Besutti, Emilio Sala, Alberto Rizzuti, Gerardo Tocchini, Michele Nitti.

I convegni saranno trasmessi anche in streaming sui canali YouTube e Facebook del Conservatorio San Pietro a Majella e del Comune di Altamura.

Per questo anniversario il Conservatorio napoletano ha approntato anche un pregevole opuscolo divulgativo, con rare immagini dei tesori mercadantiani custoditi nella biblioteca, nell’archivio e nel museo dell’Istituto.

I concerti  si terranno a Napoli, Vienna e Altamura. Saranno eseguite musiche di Mercadante e di altri autori ottocenteschi. Le manifestazioni, promosse e sostenute dal Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e dal Comune di Altamura rappresentati rispettivamente dal suo Direttore Carmine Santaniello e dalla Sindaca Rosa Melodia, si avvale di un comitato internazionale presieduto da Riccardo Muti e rappresentato da prestigiose istituzioni: Regione Campania, Comune di Napoli, Teatro alla Scala di Milano, Teatro di San Carlo di Napoli, Teatro Stabile della Città di Napoli, Teatro Nazionale, Teatro Mercadante di Altamura, Università degli Studi di Napoli Federico II, Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, Università degli Studi di Bari, Università degli Studi di Teramo, Università degli Studi di Milano, Georgetown University di Washington, Universität Wien, UniversitatAutònoma de Barcelona, Universidad Autònoma de Madrid, Universitade Nova de Lisboa, Istituto Italiano di Cultura di Vienna e la Fondazione Istituto Italiano per la Storia della musica.