Rendina ambiente premiata da fise assoambiente nel corso del “Pimby green

Ambiente & TurismoDiritti & Lavoro

Menzione speciale per il video riguardante il termovalorizzatore di Rendina Ambiente realizzato in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente per l’iniziativa “Impianti aperti” dello scorso 5 giugno. Il riconoscimento al virtual tour nell’impianto di San Nicola di Melfi è avvenuto durante il “PIMBY Green” 2020 di Milano, promosso da FISE Assoambiente e giunto alla seconda edizione.

Nel video (visualizzabile al link https://www.youtube.com/watch?v=RtoelNaquQ8) Rendina Ambiente aveva aperto virtualmente le porte dell’impianto, annoverato tra le infrastrutture strategiche a preminente interesse nazionale, descrivendo il processo industriale per la trasformazione in energia di rifiuti non recuperabili (altrimenti destinati alla discarica) nel rispetto di ambiente e territorio. 

“Impianti Aperti” è l’iniziativa promossa da FISE Assoambiente per accrescere la conoscenza e la consapevolezza riguardanti le modalità di smaltimento dei rifiuti. In particolare, i riconoscimenti “PIMBY (Please In My Back Yard) Green” intendono promuovere una nuova cultura del ‘fare’ e valorizzare le capacità innovative del Paese anche nei settori dell’energia e dei rifiuti; essi sono assegnati a pubbliche amministrazioni, imprese e giornalisti che si distinguono nel campo dell’energia, dei trasporti, della gestione dei rifiuti e nella comunicazione ambientale.  

“Il video – ha dichiarato l’amministratore delegato di Rendina Ambiente Alberto Toselli – descrive il termovalorizzatore dando a chiunque la possibilità di conoscerlo in modo più approfondito. Siamo convinti dell’importanza della trasparenza e di una corretta informazione per combattere i pregiudizi e creare partecipazione e coinvolgimento positivo nei cittadini. Quest’anno, purtroppo, le nostre porte si sono aperte solo virtualmente a causa delle prescrizioni contro il Covid-19; l’auspicio è che presto sia nuovamente possibile aprirle in sicurezza, per accogliere scolaresche e cittadini interessati a conoscere dal vivo e da vicino la nostra realtà industriale. Dedichiamo questo prestigioso riconoscimento alle donne e agli uomini che lavorano nel nostro impianto”.