Il Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Biofarmaceutica dell’Università partecipa alla Settimana delle Biotecnologie 

Formazione, Scuola & Università

BARI – Il Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Biofarmaceutica dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro partecipa alla Settimana Europea delle Biotecnologie (28 settembre-2 ottobre), giunta alla sua ottava edizione. La Biotech Week è una settimana di eventi divulgativi e incontri in tutto il mondo per raccontare le biotecnologie ad un pubblico vasto ed eterogeneo, sottolineando il ruolo chiave che il biotech ha e sempre più potrà avere nel migliorare la qualità della nostra vita. In Italia l’iniziativa è coordinata e promossa da Assobiotech-Federchimica.

Il Dipartimento di Bioscienze presenta in calendario quattro eventi digitali: si comincia lunedì 28 settembre con “LieviTiamo nella ricerca”, evento in collaborazione con l’IBIOM-CNR, rivolto agli studenti delle scuole superiori di secondo grado, che prevede seminari tematici, incontri virtuali con gli studenti dei Corsi di Laurea in Biotecnologie offerti dall’Ateneo barese e tour virtuali in laboratorio tra lieviti, esperimenti e provette; a seguire, martedì 29 settembre “Stay Biotech. Racconti biotecnologici”, evento anch’esso rivolto agli studenti delle scuole medie e superiori, un percorso di lettura sul ruolo delle biotecnologie nella vita di tutti i giorni con l’obiettivo di acquisire una maggiore conoscenza e consapevolezza delle potenzialità offerte dalle biotecnologie nelle sfide quotidiane; Giovedì, 1 Ottobre è dedicato ai “Biotech Cafè: caffè  scientifici”, in cui i docenti del Dipartimento illustreranno al pubblico le proprie attività didattiche e di ricerca caratterizzate da una spiccata multidisciplinarietà che include le biotecnologie per la salute, alimentari e industriali.

A moderare la giornata ci sarà la giornalista M. Cristina Ceresa, direttore Edizioni Green Planner. Per concludere Venerdì 2 Ottobre con “B-Factor: alla scoperta del fattore X delle Biotecnologie”, evento rivolto ai futuri biotecnologi per scoprire i diversi X-factor delle biotecnologie descrivendone le qualità che le rendono speciali nella vita di tutti i giorni così come nelle emergenze di questi ultimi anni.