Caso Suarez, indagine sospesa. Cantone, ‘Indignato per quanto successo’

Sport & Motori

Interrotte le indagini sul caso Suarez per violazione del segreto istruttorio. L’annuncio da parte del Procuratore capo Raffaele Cantone.

Le indagini sul caso Suarez sono state sospese a tempo indeterminato. La sospensione dell’attività viene disposta per violazioni del segreto istruttorio. Il Procuratore capo Cantone, citato dall’Ansa, si è detto indignato per quanto successo facendo riferimento anche alla assidua e costante presenza dei giornalisti nei pressi degli uffici della Procura.

La Procura sospende le indagini sull’esame di Suarez per violazione del segreto istruttorio

La notizia arriva dall’ANSA, che riferisce la decisione della di sospendere le indagini sul caso dell’esame truffa di Luis Suarez. La decisione, come riferito dall’agenzia di stampa, arriva in seguito ad accurate riflessioni circa ripetute violazioni del segreto istruttorio.

“Sono indignato per quanto successo finora, compreso l’assembramento dei mezzi d’informazione oggi sotto alla procura. Faremo in modo che tutto questo non accada più”, ha dichiarato il Procuratore capo Raffaele Cantone come riferito proprio dall’Ansa.

I legali della Juventus, ‘Il nostro operato trasparente’

Intanto i legali della Juventus hanno voluto commentare le ultime notizie emerse sull’indagine sul caso Suarez facendo sapere che l’operato loro e quindi del club è stato assolutamente trasparente. Nessuna pressione sull’Ateneo e nessun accordo tra le parti.

“Abbiamo ribadito la trasparenza del nostro operato professionale e contribuito in maniera positiva alla ricostruzione dei fatti in un incontri positivo e costruttivo”, ha dichiarato ai giornalisti Luigi Chiappero, ascoltato dai pm come persona informata sui fatti. Il legale ha inoltre assicurato che la Juventus è assolutamente estranea alla vicenda.