Caso Suarez, accordo con la legale della Juve? ‘Vi porteremo altri stranieri’

Sport & Motori

Nell’indagine sull’esame di italiano di Suarez spunta quello che sembrerebbe un accordo tra la legale della Juve e l’Ateneo: “Vi porteremo altri stranieri”.

Nelle ore calde dell’indagine della Procura sull’esame di italiano sostenuto da Suarez per il conseguimento del passaporto, emerge a mezzo stampa una sorta di accordo tra la legale della Juventus e il Direttore generale dell’Università degli Strenieri, l’Ateneo presso il quale lo stesso Suarez ha sostenuto l’esame di lingua italiana.

Suarez
Luis Suarez

Caso Suarez, possibile coinvolgimento della legale della Juventus

Stando a quanto riferito da il Corriere della Sera, tra le carte degli inquirenti ci sarebbero anche tre telefonate tra la legale della Juventus Maria Turco e il Dg dell’Ateneo. Nel corso delle telefonate in questione emergerebbe la trattativa tra le parti per il superamento dell’esame da parte di Suarez.

Secondo la ricostruzione del quotidiano, i contatti tra le parti iniziano nei primi giorni di settembre. Nelle telefonate che intercorrono si parla delle modalità di svolgimento dell’esame. Sono due i fattori che emergono con una certa insistenza. Il poco tempo a disposizione e la necessità che il calciatore superi il test per conseguire il passaporto grazie al quale la Juventus lo avrebbe potuto tesserare come comunitario.

Sempre stando alla ricostruzione de il Corriere della Sera, nel corso delle telefonate, intercettate dagli uomini della Guardia di Finanza, si prospetterebbero anche vantaggi per l’Università.

Nello specifico la legale della Juventus parlerebbe della possibilità di affidarsi all’Università di Perugia per tutti gli altri calciatori extracomunitari che avrebbero avuto bisogno dell’esame di lingua italiana per il tesseramento.

I riflettori della Giustizia sportiva

Sulle comunicazioni in questione indaga la Guardia di Finanza ma anche la Giustizia sportiva, chiamata a valutare se possano esserci gli estremi per sanzionare illeciti disciplinari.

Al momento la Juventus non risulta indagata, così come non risulta indagato in calciatore in quanto i reati in questione sono contestati solo ai pubblici ufficiali.