Puglia: elezioni regionali, confermato presidente Michele Emiliano

Politica regionale, nazionale e internazionale

Michele Emiliano è stato confermato presidente della regione Puglia e subito annuncia che “il professore Pierluigi Lopalco sarà il nuovo assessore alla sanità della Regione Puglia che ha avuto il coraggio di sottoporsi al vaglio popolare ed elettorale e ne è uscito da trionfatore”. Lo ha annunciato il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, durante la conferenza stampa che si è svolta oggi. “La sua non era sfida facile, non era facile trasformare un professore di università in una star di preferenze. La competenza e serietà di Pierluigi hanno avuto un peso”.

“A gennaio – afferma Emiliano – ero certo che avremmo perso. Tutti i sondaggisti mi davano giù, anche se la mia gente mi teneva su. Quando tutti sono unanimi, e quando qualche errore anche pesante l’hai compiuto e quando la tua coalizione assume con goduria atteggiamenti tafazziani, cosa vuoi che uno pensi? Qui perdo, e la fifa sale”.

“Oggi – evidenzia Emiliano – inizia la nuova primavera. Con me, con la Puglia che ha rialzato la testa, ce l’ha fatta e ce la fa. E si farà sentire”.

Emiliano sostiene di aver commesso errori: “Faremo tesoro di quel che non è andato bene. Il popolo pugliese ci ha perdonati offrendoci questa fiducia, questo tributo per certi aspetti strabiliante. Ha perdonato gli errori commessi e dai quali dobbiamo ripartire. Dobbiamo correggerli subito”.

Ad esempio “abbiamo sbagliato su tre bandi del Psr (Piano regionale di Sviluppo rurale) per l’agricoltura e questo ha fatto ritardare i pagamenti per un anno e mezzo. Di questo ho chiesto scusa ai pugliesi, probabilmente anche questa schiettezza ha pagato sul risultato elettorale perché i pugliesi non si fanno imbrogliare. Ora stiamo ponendo rimedio”.

“Le regioni – sottolinea Emiliano – sono lo strumento principale con il quale il governo nazionale investirà i 200 miliardi del Recovery Fund. Bisognerà scrivere il piano di ricostruzione del Paese con le Regioni”.

Infine Emiliano si dice “pronto, sulla base di un programma, a qualunque tipo di apporto da parte del M5s, purché sia rispettoso”, e per quanto riguarda la Puglia che è uscita dal piano di rientro in sanità: “è solo una questione formale la decretazione. Abbiamo i conti in ordine, siamo saliti nei livelli essenziali di assistenza, nessuno potrà dirci con quella spocchia tipicamente nordista che tanto noi non sappiamo fare le cose”. “E’ chiaro – dichiara Emiliano – che utilizzeremo questo rispetto che ci siamo guadagnati per far ottenere anche alle altre regioni del Sud l’identico trattamento che hanno le regioni del nord: parità di obiettivi a parità di mezzi”.