Andriani spa il best managed companies award 2020 assegnato da Deloitte

Cronaca

Un nuovo e prestigioso riconoscimento per l’azienda di Gravina in Puglia che sta rivoluzionando il settore alimentare attraverso la produzione e commercializzazione di pasta innovativa. 

GRAVINA –  Andriani S.p.A., azienda leader dell’Innovation food, è stata insignita del prestigioso “Best Managed Companies Award 2020”.

Il premio, promosso da Deloitte in collaborazione con ALTIS Università Cattolica, con ELITE – programma del London Stock Exchange Group che supporta lo sviluppo e la crescita delle imprese ad alto potenziale – e con Confindustria, è stato assegnato a sole 59 aziende italiane, inclusa Andriani S.p.A., che si sono distinte sulla base di sei pillars metodologici: strategia, competenze e innovazione, impegno e cultura aziendale, governance e performance, internazionalizzazione, sostenibilità.

Le imprese premiate sono state individuate a seguito di una meticolosa indagine da parte di una giuria indipendente,costituita da autorevoli esponenti del mondo istituzionale, accademico e imprenditoriale italiano.

Andriani S.p.A. che negli ultimi tre anni ha registrato ottime performances con una crescita di fatturato costante che ha oggi raggiunto i 65 milioni di euro, è stata selezionata grazie alle sue modalità vincenti di gestione del cambiamento organizzativo nella delicata fase di transizione da azienda familiare ad impresa manageriale, all’introduzione di processi virtuosi in ambito strategico, alla condivisione della vision aziendale e dei suoi valori a tutti i livelli e all’introduzione di politiche di Human Resources Management perfettamEnte allineate all’impronta innovativa dell’azienda.

Le realtà insignite della terza edizione del “Best Managed Companies”, inoltre, sono state selezionate anche per aver affrontato con grande capacità e resilienza i vari step della crisi epidemiologica, dato emerso attraverso interviste che hanno visto coinvolte le diverse figure manageriali interne alle imprese. 

Andriani S.p.A., in particolare, ha tempestivamente fronteggiato l’emergenza Covid-19 con azioni immediate e concrete in favore del personale e della comunità, costituendo un Comitato di Crisi interno ed avviando procedure straordinarie volte a garantire sicurezza alimentare per i consumatori e benessere dei propri collaboratori.

In riferimento al premio, Michele Andriani, Presidente e AD dell’omonima azienda, ha commentato: “Siamo davvero onorati e grati di aver ricevuto questo premio che, in un anno complesso come quello attuale, assume un significato ancora più pregnante. È un riconoscimento che desidero condividere con tutto il management e con tutti i nostri collaboratori: grazie al loro impegno appassionato siamo riusciti a superare insieme le criticità determinate dalla pandemia da Covid-19 e a garantire la continuità produttiva di un bene primario come la pasta”. 

Andriani, con sede a Gravina in Puglia, è specializzata dal 2009 nella produzione di pasta naturalmente senza glutine di alta qualità, sia con il suo brand Felicia sia conto terzi. Le materie prime utilizzate, tra cui mais, riso integrale, riso, grano saraceno, avena, lenticchie, ceci e piselli, sono accuratamente selezionate e naturalmente prive di glutine. La lavorazione avviene all’interno di uno stabilimento produttivo 100% gluten free: cinque linee produttive, oltre 55 differenti formulazioni e 900 Sku gestite. Tra i principali player del mercato della pasta gluten free, Andriani è presente nelle maggiori catene distributive di oltre 30 Paesi nel mondo. Flessibilità organizzazione dinamica, ricerca, innovazione e impegno nella sostenibilità economica, ambientale e sociale, con azioni concrete e buone pratiche nei confronti di tutti gli stakeholder, sono i fattori che guidano le performance dell’azienda, che contribuisce al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’agenda 2030, promossi dall’ONU per un’economia globale più sostenibile.