Inaugurata a Bitetto dal sindaco metropolitano, Decaro, l’area interessata dagli interventi di riqualificazione urbana

Diritti & Lavoro

Il sindaco metropolitano, Antonio Decaro, con il sindaco di Bitetto, Fiorenza Pascazio, hanno inaugurato, questa mattina, l’area interessata dai lavori di riqualificazione urbana finanziati dal Bando Periferie della Presidenza del Consiglio dei Ministeri e presentati dalla Città metropolitana nell’ambito del progetto “Periferie Aperte”.

Gli interventi a Bitetto hanno consentito la rigenerazione della zona 167, della pineta comunale e del giardino della Benedetta con la realizzazione di un’area chiamata “wonderland”, un playground multifunzionale e una pista ciclabile per un importo complessivo di 380 mila euro.

Stiamo occupando con la bellezza tutti gli spazi delle periferie che erano oggetto di degrado e abbandono nell’ottica che nessun Comune deve più avere zone periferiche, ma tanti centri che vivono e nutrono la comunità” – ha affermato il sindaco Decaro“Questo è il senso che ha ispirato il progetto che la Città metropolitana di Bari ha presentato al bando nazionale Periferie aperte qualche anno fa. Volevamo costruire un percorso di bellezza e di comunità che attraversasse tutti i 41 Comuni con la possibilità di riqualificare luoghi, ma anche attivare sinergie ed energie della comunità per far tornare a vivere questi spazi. Spero che il Comune di Bitetto, qui, possa ritrovare non solo uno spazio più bello ma possa scoprire un nuovo luogo dove incontrarsi, conoscersi e stringere legami che fanno bene alla comunità”.

“Ecco i frutti di una collaborazione sinergica tra Comuni e Città Metropolitana, che ha portato alla riqualificazione urbana nelle zone periferiche e degradate migliorando la qualità della vita dei cittadini – ha proseguito Fiorenza Pascazio -. Il mio ringraziamento più sincero va al nostro sindaco metropolitano, Antonio Decaro, per aver creduto fortemente in questo progetto”.

Il progetto “Periferie aperte”, presentato dalla Città metropolitana, e finanziato per 40 milioni di euro dal Bando Periferie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, si sviluppa attraverso 48 interventi di trasformazione e riqualificazione dello spazio pubblico in 36 Comuni, e prevede la riqualificazione di piazze, la creazione di parchi urbani polifunzionali, il rafforzamento del greening urbano, nuove aree sportive attrezzate, l’implementazione di nuovi dispositivi di sorveglianza e gestione della sicurezza, la riqualificazione di vettori di mobilità ciclo pedonale. Tra i progetti anche un’azione di sistema sull’arte pubblica che prevede la creazione di un museo diffuso e periferico del contemporaneo attraverso la realizzazione di 41 opere d’arte site specific disegnate da giovani collettivi di artisti e urban designer (installazioni, sculture, writing, street art, lighting…).

Attualmente sono stati completati 13 interventi in altrettanti Comuni, altri 18 sono in fase di ultimazione e i restanti in fase di aggiudicazione.

Al termine dell’inaugurazione il sindaco Decaro e il sindaco Pascazio hanno effettuato un sopralluogo anche nel cantiere dove sono in corso i lavori finanziati dal Patto per lo sviluppo della Città metropolitana di Bari dove sono diversi giardino interventi: dalla ZTL nel centro antico ad un sistema di videosorveglianza su tutto il territorio, e poi ancora uno spazio attrezzato per attività all’aria aperta, sport e aggregazione e un funzionale dogpark, per un importo complessivo di circa 450 mila euro.

Bari, 18 settembre 2020

In allegato foto interventi Bando Periferie a Bitetto