Elezioni Regionali, sono 13 gli impresentabili per la commissione antimafia. Nove in Campania, tre in Puglia e uno in Valle d’Aosta

Politica regionale, nazionale e internazionale

ROMA – Sono 13 gli impresentabili alle prossime elezioni regionali per la Commissione Antimafia. Il presidente Nicola Morra ha ufficializzato i nomi dei candidati che non hanno superato i controlli da parte dell’organismo parlamentare.

Si tratta naturalmente di una lista che non dovrebbe cambiare quanto deciso dai singoli leader visto che le persone ‘bocciate’ dalla Commissione Antimafia continueranno a correre per vincere le elezioni.

Problemi in Campania e Puglia

I problemi maggiori sono stati registrati in Campania. Sono nove i candidati che non avevano i requisiti per presentarsi a queste elezioni. Cinque corrono con De Luca e quattro con Caldoro.

Di questi otto sono stati rinviati a giudizio con il dibattimento ancora in corso mentre uno solo per la legge Severino. La lista nera è stata stilata anche per la Puglia con tre i politici giudicati impresentabili da Nicola Morra. Si tratta di due che fanno parte dei partiti in corsa per Michele Emiliano mentre un terzo è stato inserito in Fiamma Tricolore. Un caso anche in Valle d’Aosta con Rollandin che nel marzo 2018 fu sospeso dalla carica di consigliere regionale e vicepresidente della giunta.

Elezioni
Elezioni

La lista della Commissione Antimafia

La Commissione Antimafia ha pubblicato la sua lista anche se non ci dovrebbero essere particolari effetti sulle prossime elezioni. I candidati resteranno in corsa con l’obiettivo di essere eletti e conquistare con il proprio leader la maggioranza di quella singola Regione.

I nomi presentati rischiano, comunque, di aprire un nuovo dibattito all’interno del mondo politico. La discussione sulla candidatura in casi di procedimenti penali in corso continua ad essere attuale con il Governo che potrebbe decidere di intraprendere un percorso politico nelle prossime settimane per trovare una sintesi. Soluzione che rischia di non soddisfare tutti i partiti.