Scuola, banchi: Arcuri, super-appalto da 45 milioni di euro a società fantasma

Cronaca

La scuola sta per iniziare ma i problemi per le riaperture in sicurezza si moltiplicano. Ancora avvolta nel mistero la questione dei nuovi banchi, nonostante le rassicurazioni della ministra Azzolina: “Entro fine ottobre arriveranno tutti”. Il commissario Domenico Arcuri – si legge sulla Verità – ancora non ha rivelato i nomi delle undici società vincitrici della gara d’appalto per la fornitura dei banchi. Ma ne spunta una con caratteristiche non idonee, tanto che dopo avrle assegnato la commessa il contratto è stato ritirato. Si tratta della Nexus made Srl di Ostia, ditta indicata in un’interrogazione della Lega.

E’ stata una delle undici società vincitrici, sebbene avesse un capitale sociale di 4 mila euro e un fatturato annuo di 400 mila euro. Si occupa – riporta la Verità – di “diffusione, promozione, organizzazione e gestione di manifestazioni, eventi, fiere e congressi”. Nonostante questo è riuscita ad impegnarsi per fornire 180 mila banchi al costo di 247,80 euro l’uno. Aggiudicandosi un super-appalto di quasi 45 milioni di euro. Dubbi sull’omonimia dell’amministratore delegato della società – riporta la Verità – Fabio Aubry, potrebbe essere lo stesso che con un’altra società ha ottenuto diverse commesse governative: addirittura per il G7 di Taormina e Ischia a maggio e ottobre del 201