Libri nel Borgo Antico: al via l’undicesima edizione, Antonella Laricchia incanta il pubblico presso Largo Castello

Cultura & Società

E’ partita giovedì 27 agosto l’undicesima edizione di Libri nel Borgo Antico, che come ogni anno si conferma un evento di successo.

Presso Largo Castello, la candidata Presidente del Movimento Cinque Stelle Antonella Laricchia per le elezioni regionali in Puglia ha presentato per sommi capi il suo programma elettorale, focalizzandosi in particolar modo sul rapporto fra turismo-cultura. La destagionalizzazione del turismo è una delle sfide maggiori, aiuta a rendere più confortevole la convivenza con i turisti, crea diverse opportunità lavorative più stabili e durature, in questo contesto il turismo enogastronomico e culturale divengono dei validi attrattori.

Sinora le politiche culturali si sono concentrate in alcune province piuttosto che in altre, per questo motivo è assolutamente necessario promuovere il territorio nella sua eccellenza, oltre questo occorre investire il più possibile sul capitale umano in grado di produrre ricchezza culturale ed economica, la spesa alla cultura è una delle priorità.

Per quanto concerne la lettura, nel programma ritroviamo due punti chiave: piano di sensibilizzazione alla lettura (solo il 40% degli italiani dichiara di aver letto almeno un libro nell’anno), messa in rete delle biblioteche.

Qui di seguito la risposta ad una domanda della nostra redattrice Annamaria Iannelli:

-Dott.ssa Laricchia, ci può dire quali sono le maggiori criticità che caratterizzano la Regione Puglia, come si può migliorare l’accessibilità? uno dei punti chiave del suo programma elettorale prevede il miglioramento delle infrastrutture.

Il turismo ha due sfide: la destagionalizzazione (riuscire ad attrare i turisti non sono l’estate), l’internazionalizzazione e la spesa estera.

Quello che più conta è riuscire a far muovere il turista nelle nostre strade e nei mezzi pubblici, io ho potuto incontrare famiglie e attività ricettive che lamentano questo: il turista vorrebbe godersi il nostro mare, le bellezze architettoniche ma è impossibilitato, spesso si rivolge ad un taxi e il tutto è molto costoso. Dobbiamo favorire i collegamenti, creare collegamenti ferroviari che siano dimensionati sui flussi, sugli spostamenti. Su strade dissestate provinciali viaggiano i turisti, i nostri pugliesi, merci agricole, le ambulanze, ecco perché quando si agisce sulle infrastrutture si agisce per tutti non solo per i turisti, per quanto riguarda le infrastrutture digitali, ci sono parti della nostra Regione dove la connettività ancora non è diritto e ciò mette in condizione di svantaggio le imprese, i cittadini. I soldi non mancheranno, dobbiamo però ricordarci sempre quali sono le priorità: le infrastrutture materiali ed immateriali lo sono sia per i turisti che per i pugliesi.

Di seguito alcune foto con gli esponenti del Movimento 5 Stelle della città di Bisceglie:

Annamaria Iannelli