Carceri: Tateo, a Bari una guerriglia. Bonafede non pervenuto

Cronaca

BARI – “Dopo le rivolte nel foggiano dei giorni scorsi, ora si aggiunge il caos che si è scatenato nella Casa circondariale di Bari; una situazione esplosiva che solo grazie alla prontezza e la professionalità degli agenti di Polizia penitenziaria non è degenerata. Anche questi accadimenti sono dimostrazione della gestione lasciva delle carceri da parte di Bonafede, che di fatto anche stavolta risulta non pervenuto”.

Lo dichiara in una nota la deputata pugliese della Lega, Anna Rita Tateo, che aggiunge come “di personale, strutture inadeguate e strumenti vetusti sono problemi che da troppi anni affliggono gli uomini e le donne delle Forze dell’ordine e solo Matteo Salvini e la Lega al Governo avevano cercato di porvi rimedio. Per gestire situazioni simili servono le persone adeguate, e Bonafede ha più volte certificato sia la sua inadeguatezza a questo ruolo che la sua incapacità d’azione” conclude Tateo.