L’affondo del ministro Lamorgese: “Per chi non collabora sui migranti, niente fondi del Recovery Plan”

Cronaca

Per la titolare del Viminale “se vogliamo avere un’Europa integrata, dobbiamo partire da qui”. Apertura sul Mes: “tutto ciò che può aiutare la nostra sanità va accolto”

© Agf – Luciana Lamorgese

“Niente Recovery ai Paesi che non collaborano con i migranti”. In un colloquio con Il Foglio, la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese chiede sanzioni per chi non collabora sui migranti e sulla loro redistribuzione perché , “se vogliamo avere un’Europa integrata, dobbiamo partire da qui”. Magari rendendo più difficile l’accesso a meccanismi come il Recovery Fund: “Penso sia un’idea da non sottovalutare”, dice Lamorgese. “Il fenomeno migratorio al quale stiamo assistendo riguarda per la gran parte i barchini autonomi che ci sono sempre stati e che sono difficili da fermare se non intervenendo sui paesi di partenza”.