Sotto la pioggia il Bari si è allenato senza risparmiarsi. Novità mercato

Sport & Motori

Dopo la mezza giornata di riposo, sotto gli occhi di un attento De Laurentiis, il Bari si è allenato nel pomeriggio con notevole impegno sotto una pioggia incessante, caduta, in verità, anche stamattina. Auteri ha, come suol dirsi, messo “sotto” la truppa facendo disputare loro due partitelle a campi ridotti con due formazioni 11 contro 11, naturalmente adattando qualche giocatore in ruoli non propri, così si è visto, ad esempio, Terrani giocare da centravanti, Kupisz ala destra, ed altri giocatori, soprattutto i centrocampisti, che hanno giocato in ruoli non propri. Questo a significare che occorrono i giocatori giusti per il campionato, anche per giocare soltanto queste partitelle. 3-0 il risultato finale con doppietta di D’Ursi nella prima amichevole che ha visto un primo “undici” con Marfella, Ciofani, Di Cesare, Berra, Scavone, Schiavone, Maita, Berra, Costa, Esposito e Terrani. Mentre la seconda squadra ha giocato con Frattali, Perrotta, Sabbione, Nannini, Bianco Hamlili, Folorunsho, Corsinelli, Neglia, Kupisz, e Antenucci. Per Simeri e Bolzoni allenamento differenziato con corsetta attorno al terreno. La seconda gara si è svolta, su un campo ulteriormente ridotto, tra le stesse squadre ed è terminata per 1-0 per la squadra di Di Cesare (gol di Maita).

Capitolo mercato. In arrivo un giocatore col quale parrebbe si sia ai dettagli Si tratta del difensore centrale Alessandro Minelli, classe 1999, in uscita dalla Juve Under23. Potrebbe essere un rinforzo molto interessante in quanto aggiungerebbe centimetri e fisicità al reparto arretrato della squadra.

Poi si tratta ancora per Leonardo Candellone, attaccante del Pordenone in prestito dal Torino, col quale dovrebbe essere prossima la chiusura, e per il difensore dell’Ascoli Cristian Andreoni anche lui in odor di biancorosso. Poi c’è Celiento (ex Primavera del Napoli) e De Risio, nell’ultima stagione al Catanzaro. Prima di sbloccare la trattativa per Celiento, però, la società biancorossa deve cercare di risolvere la cessione di Filippo Berra. Un altro nome, nel frattempo, è stato accostato al Bari: si tratta di Pietro Cianci, attaccante ’96 a cui la meta Bari sarebbe preferita su tutte.

Massimo Longo