Riparte il Rodi Summer Music: cinque concerti in cinque giorni con artisti di fama internazionale

Arte, Cultura & Società

Riparte il Rodi Summer Music: dall’1 al 5 settembre corsi di alto perfezionamento e cinque concerti serali. 
Sul Gargano una settimana musicale intensa con artisti di fama internazionale e del territorio.

RODI GARGANICO (FG) – Il Rodi Summer Music dà il via alla seconda parte della rassegna di concerti e corsi di alto perfezionamento musicale. Dall’1 al 5 settembre a Rodi Garganico sono attesi musicisti italiani e stranieri di fama internazionale, chiamati a condividere la loro arte con tanti giovani allievi provenienti da tutto il Paese e poi a esibirsi per altri cinque eventi serali ospitati ancora nella chiesa di San Pietro.
I concerti sono stati parzialmente ridisegnati in seguito al riacutizzarsi dei contagi da Covid-19 e, in particolare, quello con due artisti provenienti da Spagna e Ungheria è stato rinviato.
“Siamo oltremodo orgogliosi di presentare alla folta platea che ci ha seguiti con attenzione nella prima parte del cartellone del Rodi Summer Music – commenta Manuel Padula, direttore artistico della fortunata rassegna, che ha registrato sempre il tutto esaurito – altri cinque appuntamenti e dei corsi di assoluto richiamo e valore. Siamo riusciti infatti a portare sul Gargano il rinomato sassofonista Hans de Jong, direttore artistico del RASP (Royal Antwerp Saxophone Project) in Belgio, Massimo Mazzoni, considerato  uno dei maggiori interpreti italiani del repertorio classico e contemporaneo del sassofono, Simone Nicoletta, primo clarinetto di diverse prestigiose orchestre italiane, Filippo Mazzoli, uno dei più noti flautisti, solista per alcune delle più prestigiose orchestre al mondo, e tanti talenti e altri artisti pugliesi, tra cui, Viviana Lasaracina, che si sono affermati all’estero”.
Del resto il progetto ideato da Padula insieme ai maestri Luca Cocomazzi e Antonio Montecalvo, e organizzato dall’Associazione “Luigi Russo” presieduta da Domenico Sinigagliese, nasce proprio dal desiderio di proporre uno speciale incontro con alcuni dei più brillanti protagonisti del concertismo internazionale.
Si parte dunque martedì 1 settembre con un concerto per flauto e pianoforte. Ad esibirsi saranno Luca Cocomazzi e Filippo Mazzoli. Il giorno seguente toccherà a due artisti pugliesi con una avviata carriera in Europa e Stati Uniti, il violoncellista Francesco Mastromatteo e la pianista Viviana Lasaracina. Il 3 settembre è in programma il recital pianistico di un altro grande virtuoso:   Christian De Luca. Nella serata successiva è atteso il concerto del Saxophone Quartet 2.0 che sostituisce quello dell’European Saxophone Quartet. Protagonisti saranno Manuel Padula ed Emidio Ranieri, tra  i maggiori esponenti della nuova generazione sassofonistica, affiancati da due icone del sassofono italiano Gabriele Buschi e Roberto Vagnini.
Sabato 5 settembre la chiusura è affidata all’imperdibile evento con l’ Ensemble di fiati Rsm diretto da Giovanni Ieie e i solisti Massimo Mazzoni (saxophone), Hans de Jong (saxophone) e Simone Nicoletta (clarinetto).
Il Rodi Summer Music si avvale della collaborazione di vari partner e artisti, nonché del contributo di Ferrovie del Gargano. Tutti i concerti avranno inizio alle 21.30 e sono ad ingresso libero.