Assessore Borraccino, al via le prime attività del corso di medicina a Taranto

Diritti & Lavoro

Procedono speditamente i lavori di ristrutturazione dell’ex immobile della Banca d’Italia, a Taranto, che ospiterà, già dal prossimo anno accademico, il Corso di laurea in Medicina e Chirurgia.

In questi giorni ho ricevuto dalla Direzione Generale della ASL di Taranto la conferma che sarà completato entro il mese di settembre un primo lotto funzionale, in modo da rendere disponibili le prime 3 aule dotate degli arredi e delle attrezzature necessarie per consentire lo svolgimento delle  attività formative. I lavori, nel contempo, procederanno e saranno ultimati complessivamente nel giro di circa un anno. A questo proposito, nei prossimi giorni svolgerò, con il Direttore Generale della ASL, Stefano Rossi, un sopralluogo per verificare l’andamento delle attività di ristrutturazione.

Continua a fare significativi passi in avanti, quindi, la concreta realizzazione di un progetto strategico per il futuro della città di Taranto e di tutto il territorio jonico, per il quale la Regione Puglia ha lavorato in piena sinergia con tutti i soggetti politici e istituzionali coinvolti, a cominciare dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, sen. Mario Turco, con il quale la collaborazione è stata assidua e proficua, senza dimenticare il Sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, ed il Rettore dell’Università degli Studi di Bari, Stefano Bronzini.

In questi mesi è stato messo in campo un lavoro di squadra efficace ed entusiasmante che ha consentito al capoluogo jonico di centrare un obiettivo storico e di avere la sua Facoltà di Medicina in un prestigioso palazzo nel cuore della città.

Per il raggiungimento di questo risultato, ricordo, la Regione Puglia ha destinato alla ASL di Taranto circa 8 milioni di euro per l’acquisto e la ristrutturazione dell’immobile in modo da renderlo adeguato alla sua nuova funzione. Si tratta di una iniziativa molto significativa per il rilancio di Taranto e della sua provincia, che sta ottenendo una grandissima attenzione da parte degli studenti, dal momento che sono già oltre 200 coloro che, in sede di iscrizione al Corso di studi in Medicina, hanno indicato come prima scelta la sede di Taranto, a dimostrazione di quanto le nuove generazioni credano nelle prospettive di crescita della città.

Sono estremamente soddisfatto per questo dato che conferma la bontà del lavoro compiuto in questi mesi, con il pieno sostegno del Presidente Michele Emiliano e di tutto il Governo regionale, impegnato a fornire a Taranto e alla sua comunità cittadina, con questo corso di Medicina, una nuova opportunità di rilancio e di riscatto che potrà avere importanti ripercussioni in termini culturali, sociali e di sviluppo economico, oltre che migliorare, in sinergia con il nuovo Ospedale “San Cataldo”, che sarà presto realizzato, l’assistenza sanitaria sul territorio.

Taranto, così, si proietta nel futuro!

MINO BORRACCINO

ASSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO

REGIONE PUGLIA