Cuba annuncia il proprio vaccino, al via test clinici

Benessere & MedicinaCronaca

La sperimentazione coinvolgerà 676 persone di età compresa tra i 19 e gli 80 anni e durerà fino all’inizio del 2021

© VOISIN / PHANIE – Coronavirus, vaccino

Cuba ha annunciato che inizierà la settimana prossima le sperimentazioni cliniche del proprio vaccino contro il coronavirus. I test dureranno fino all’inizio del 2021, secondo quanto riporta il Registro pubblico cubano delle sperimentazioni cliniche.

Sviluppato dall’istituto statale Finlay Vaccine, il farmaco si chiamerà Soberana 01 e sarà applicato in due dosi iniettate per via intramuscolare. Ulteriori dettagli sulla natura del vaccino non sono stati specificati. La sperimentazione clinica, che coinvolgerà 676 persone di età compresa tra i 19 e gli 80 anni, sarà articolata in due fasi, la prima delle quali prenderà il via lunedì prossimo.

Il centro statale ha fissato l’11 gennaio 2021 come data di conclusione dei test. Lo studio del vaccino, i cui risultati saranno pubblicati il ​​15 febbraio, è mirato a “valutare la sicurezza ed il potenziale immunologico” del farmaco candidato a essere il vaccino autoctono cubano anti-Covid.

La proporzione di soggetti con una risposta immunitaria dovrebbe essere almeno del 50% superiore rispetto al gruppo di controllo, secondo il rapporto del Registro pubblico cubano degli studi clinici.

L’annuncio delle sperimentazioni cliniche per il nuovo vaccino arriva in un momento in cui si sono verificati alcuni focolai, principalmente all’Avana e dintorni, dopo che il virus sembrava essere stato messo sotto controllo.

Anche così, il numero di nuovi casi giornalieri rimane a doppia cifra, il totale dei positivi sale a 3.408 e le morti rimangono 88 dopo quattordici giorni senza morti. Si tratta comunque cifre relativamente basse rispetto alla media dei Paesi della regione.