Al via l’installazione di 283 lampade a led a Carrassi e luci anche in altri quartieri

Cronaca

BARI – L’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso rende noto che è ripartito questa mattina il cantiere per il montaggio dei corpi illuminanti diffusi in tutto il quartiere Carrassi. L’azienda incaricata al momento è al lavoro su via Giulio Petroni, a partire dall’incrocio con via Papa Giovanni XXIII. Complessivamente saranno sostituite 283 lampade a sospensione centrale con altrettante nuove al led che emetteranno una luce bianca e un illuminamento di circa 40 lux medi rispetto ai 20-25 attuali.

“Con questo intervento a Carrassi – commenta Giuseppe Galasso – sostanzialmente cambieremo le luci in tutto il quartiere. Si tratta di un’operazione simile, anche se differente per numero di lampade, a quella effettuata lo scorso anno al Libertà e Murat, dove la differenza rispetto al passato è molto evidente e i cittadini percepiscono una sicurezza nettamente maggiore. Ma questa piccola rivoluzione illuminotecnica toccherà anche gli altri quartieri di Bari: stiamo procedendo per aree, riservando un certa priorità alle strade più trafficate o che necessitano di interventi più urgenti, ma miglioreremo la qualità della luce in tutta la città”.

Invece, per quanto riguarda gli interventi di sostituzione dell’impianto di illuminazione del giardino tra via Caldarola e via dei Caduti Partigiani, a Japigia, nella giornata di ieri sono ripresi i lavori con la demolizione di uno dei tre muri presenti lungo il perimetro che consentirà di aprire completamente l’area verde e renderla più visibile sia da via Caldarola sia da via dei Caduti Partigiani. L’obiettivo è quello di restituirlo ai residenti al termine di una serie di interventi di riqualificazione, che prevedono la sostituzione di venti pali d’illuminazione obsoleti con altrettanti più bassi (per evitare l’ombreggiatura delle chiome degli alberi), il montaggio di lampade con luce bianca a led, l’installazione di tre telecamere per la videosorveglianza, l’abbattimento dei tre muri e l’eliminazione della vecchia ringhiera perimetrale.

“Anche questo è un intervento molto atteso e fortemente voluto dal Muncipio I, anche perché qui i residenti hanno più volte segnalato il perpetrarsi di comportamenti di dubbia legalità – prosegue Galasso -. Con il presidente Leonetti e i consiglieri municipali cercheremo di capire se la piastra cementata centrale, un tempo progettata come pista di pattinaggio ma mai effettivamente impiegata per questo uso, sarà ripensata per assolvere ad altre funzioni, visto che in quella zona di Japigia non esistono molte aree ludiche per bambini”.

Infine, proseguono gli interventi di sostituzione delle lampade sui pali della pubblica illuminazione in via Brigata Regina e via Brigata Bari, cantiere che sarà verosimilmente ultimato entro la settimana.

Gli interventi sono finanziati con i fondi per l’efficientamento della pubblica illuminazione con nuova tecnologia led, pari a 5 milioni di euro, uno per ogni Municipio.