Puc: da settembre 200 beneficiari del Rdc saranno inseriti nelle aree di intervento del territorio

Cronaca

SAN GIOVANNI ROTONDO – NElla giornata di ieri, con delibera del Coordinamento Istituzionale dell’Ambito Territoriale di cui il nostro Comune è componente, unitamente ai comuni di S. Marco in Lamis, San Nicandro Garganico e Rignano Garganico, sono stati approvati i PUC (progetti utili alla collettività) grazie ai quali saranno inseriti in attività di pubblica utilità i percettori del reddito di cittadinanza.

I progetti ad oggi approvati garantiranno l’inserimento di 200 beneficiari e riguarderanno le aree di intervento relative alla tutela dei beni comuni, l’ambiente, la cultura, il sociale, la formazione e l’arte.

I PUC specificatamente previsti sono:

  • Manutenzione degli edifici pubblici e scolastici;
  • Cura del verde pubblico e del decoro cittadino;
  • Un occhio vigile: supporto della polizia municipale;
  • Buona accoglienza: servizi informativi all’utenza;
  • Aperta mente: sostegno alle attività bibliotecarie;
  • Vivere le tradizioni: supporto alla attività museali;
  • Servizi igienici pubblici;
  • Tutti in campo: gestione campo sportivo comunale;
  • Servizi cimiteriali;

I PUC rappresentano un traguardo importante per la nostra comunità, a cui si è giunti a seguito di una attenta analisi sociale, confluita in una programmazione concertata degli interventi utili a coprire i bisogni del nostro territorio – ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Sociali, Mariapia Patrizio – . In tal modo riusciremo da un lato a promuovere la tutela e lo sviluppo della nostra comunità locale e dall’altro a garantire occasione di crescita e di inclusione dei beneficiari del reddito di cittadinanza. Questo è solo il primo passo di un percorso importante che vedrà nella prossima fase l’elaborazione e l’approvazione di ulteriori PUC di cui saranno titolari le scuole del territorio e il terzo settore che vogliano prevedere la promozione delle proprie aree di competenza attraverso il coinvolgimento dei beneficiari del RdC”.