Cisternino:  paese turistico, come mantenere l’ordine nel periodo estivo?

Cronaca

LETTERE AL DIRETTORE

Egr. Direttore, forse è arrivato il tempo di mettere un po’ di ordine nelle nostre  città e paesi d’arte, di cultura e turistiche, della nostra bella Puglia, dal Gargano al Salento ma in particolar modo nel  nostro paese della Valle D’Itria: “Cisternino” Borgo e Gioiello D’Italia.

Ricordo agli amministratori del mio paese che bisogna spostare alcuni avvenimenti di spettacolo, musicali, feste di partiti e movimenti politici dai luoghi sacri, quali: chiese, monumenti secolari, monumenti ai caduti ecc. ecc. Inoltre bisogna ricordare alla gente che viene a visitare i nostri luoghi storici, i nostri capolavori e gustare le nostre specialità, invidiate in tutto il mondo che devono avere più rispetto per i nostri luoghi di villeggiatura, devono in particolar modo in questo periodo di pandemia indossare le mascherine e utilizzare i parcheggi   messi a disposizione dalle amministrazioni comunali delle città e paesi, i turisti non devono parcheggiare le loro auto nelle soste vietate o addirittura negli spazi dei condomini  privati mettendo in difficoltà  chi abita in quelle zone, devono anche portare i loro cani lontani dai luoghi dove giocano i bambini: ville e pinete comunali.

Forse è arrivato il momento che le amministrazioni comunali rivedono le autorizzazioni che danno nelle città e paesi,  per le feste, sagre, concerti ed avvenimenti vari almeno in estate, e spostare tutti gli avvenimenti estivi nei luoghi sicuri e lontani dai  luoghi sacri.

Non è forse giunta l’ora di mettere un po’ di ordine nelle nostre città e nei nostri Borghi più belli del mondo in questo periodo di vacanza?

Cav. Antonio Guarnieri