Avviso pubblico per l’affidamento del servizio volontario di vigilanza

Cronaca

Avviso pubblico per l’affidamento del servizio volontario di vigilanza ambientale per il contrasto al fenomeno dei roghi illegali nel territorio del municipio 4

BARI – Il IV municipio rende nota la volontà di attivare degli interventi mirati alla prevenzione e lotta attiva ai roghi illegali sul territorio di propria competenza.

Attraverso un avviso pubblico, reperibile a questo link, si invitano organizzazioni e associazioni senza scopo di lucro a presentare proposte che, attraverso un servizio volontario di vigilanza ambientale, possa contrastare il fenomeno dei roghi illegali, causa di insalubrità e pericolo per le abitazioni e persone del territorio.

Il contributo messo a disposizione dal Municipio4-Comune di Bari è pari ad €6.000 per 3 mesi di attività che vanno da agosto a ottobre.

L’amministrazione comunale con apposita convezione da stipulare con le associazioni individuate tramite avviso, intende avviare inoltre un’attività di prevenzione rispetto ai fenomeni dei roghi illegali, oltre che costituire un deterrente per l’abbandono e lo smaltimento irregolare dei rifiuti e conseguire una riduzione delle emissioni maleodoranti provocate dalla combustione intenzionale dei rifiuti stessi. Tra gli obiettivi di questo progetto ci sono la sorveglianza del territorio, con particolare riferimento ai siti già attenzionati , la segnalazione e l’eventuale primo intervento antincendio per la salvaguardia del territorio. Il servizio di vigilanza sarà organizzato secondo le disposizioni concordate con il comandante della Polizia locale e con l’Amministrazione comunale , nonché con i Carabinieri- comando Regione Puglia nucleo forestale di Bari e con la sala operativa unificata permanente per la Protezione Civile.

I volontari svolgeranno il servizio esclusivamente in squadre o quantomeno in coppia, dovranno essere debitamente formati e in possesso delle cognizioni tecniche e operative necessarie allo svolgimento del servizio oltre a doversi coordinare con la Polizia Locale e le altre autorità competenti.

“Attraverso questo provvedimento – spiega l’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli– , vogliamo contrastare il fenomeno delle emissioni maleodoranti provocate dalla combustione intenzionale di rifiuti e di sterpaglie oltre che costituire un deterrente all’abbandono e allo smaltimento irregolare dei rifiuti. Vogliamo replicare una attività già sperimentata da Nicola Acquaviva nella sua vecchia veste di presidente del municipio e portata avanti dall’attuale presidente Grazia Albergo, ma allo stesso tempo sostenerla in maniera maggiormente sinergica con le iniziative dell’assessorato. Infatti, in accordo proprio con il Municipio, abbiamo pensato questo intervento limitato a 3 mesi ma abbiamo già destinato le risorse per replicare l’attività attraverso al pubblicazione di un avviso della durata di due anni, appena sarà approvato il bilancio, che interesserà non solo le campagne di Santa Rita, Carbonara, Ceglie e Loseto, ma si allargherà anche alle campagne del quartiere Japigia e Sant’Anna.

“L’affidamento del servizio volontario di vigilanza ambientale rappresenta una risposta concreta al disagio vissuto da tanti cittadini, costretti a convivere con i roghi – spiega la presidente del IV Municipio – Grazia Albergo -. È un piccolo ma importante passo avanti, che come Municipio 4 abbiamo fortemente voluto e sollecitato. Attraverso questo avviso pubblico, finalmente potremo attivare interventi di prevenzione e di lotta attiva ai roghi illegali sul territorio del Municipio. Non abbassiamo la guardia”.

La presentazione delle proposte dovrà avvenire entro e non oltre le ore 12.00 del 26 agosto 2020 a mezzo raccomandata A/R o direttamente all’Ufficio protocollo del Municipio 4.

Per presentare domanda occorre allegare la seguente documentazione:

  1. domanda di partecipazione (allegato 1) e copia del documento di identità, in corso di validità, del legale rappresentante firmatario dell’istanza;
  2. scheda del progetto;
  3. piano economico finanziario (allegato 2);
  4. copia dell’atto costitutivo e Statuto dell’associazione/organizzazione.

Entro 5 giorni dal termine previsto per la presentazione delle proposte progettuali, l’amministrazione procederà alla pubblicazione della graduatoria, con l’indicazione analitica dei punteggi ottenuti, sul portale istituzionale del Municipio4, nella sezione “Bandi, Avvisi e Concorsi”.

L’Amministrazione Comunale stipulerà con l’associazione aggiudicataria apposita convenzione all’interno della quale saranno specificati i contenuti formali e procedurali del rapporto collaborativo.

Si ricorda che nel periodo dal 15 giugno al 15 settembre 2020 è dichiarato lo stato di grave pericolosità per gli incendi per tutte le aree boscate, cespugliate, arborate e a pascolo della Regione Puglia.

Chiunque avvisti un incendio che interessi o minacci suddette aree, comprese eventuali strutture e infrastrutture antropizzate poste all’interno delle stesse, è tenuto a darne immediata comunicazione alle competenti Autorità locali riferendo ogni utile elemento territoriale per la corretta localizzazione dell’evento.

Ad oggi i procedimenti chiusi dalla Polizia Locale, in ordine alla violazione dell’ordinanza del sindacale sugli INCENDI BOSCHIVI sono 18. A questi occorre aggiungere 3 persone denunciate penalmente ai sensi dell’articolo 423 bis codice penale “incendi boschivi”. Ulteriori accertamenti sono in corso con relative indagini.