Escluso l’impianto di compostaggio di Pulsano

CronacaDiritti & Lavoro

La Giunta Regionale ha approvato il nuovo piano impiantistico regionale per il trattamento della FORSU che definitivamente esclude l’impianto di compostaggio di Pulsano tanto caro al sindaco Lupoli e al centrodestra.

E’ stata una bella vittoria popolare, un momento di grande partecipazione dei cittadini che ha visto il coinvolgimento delle comunità di un vasto territorio e l’impegno di tanti uomini e donne delle istituzioni come non si era mai visto finora. Un movimento che si è contrapposto alla scelta scellerata e solitaria di Lupoli e della sua Giunta e che ha imposto al Governo Regionale una rivalutazione di quel progetto che prendeva avvio dalla manifestazione d’interesse avanzata dall’Amministrazione Comunale senza avere mai ascoltato il territorio.

Il “NO” all’impianto di compostaggio si è alzato forte e chiaro non solo dai cittadini di Pulsano ma anche dai Comuni limitrofi – Leporano, Faggiano, San Giorgio, Lizzano – che, con i loro Sindaci, hanno espresso la forte contrarietà al progetto anche con atti deliberativi dei rispettivi Consigli Comunali, incontrando la sensibilità ed il sostegno del Sindaco di Grottaglie, delegato in Ager per la Provincia di Taranto, e della stessa Presidente dell’AGER, Avv. Fiorenza Pascazio.

La revoca della manifestazione d’interesse che Lupoli ha deciso quando ormai era alle strette, isolato e sconfitto nel suo disegno sciagurato di fare di questo Comune un sito della “munnezza”, era ormai una scelta obbligata e necessitata dalla ferma opposizione dei Pulsanesi e dei suoi colleghi Sindaci.

I Comitati civici, “Pulsano Terra Nostra” e “Difendiamo Leporano”, hanno dato un impulso fondamentale ad una battaglia portata in tutte le sedi istituzionali ed hanno avuto il merito di aprire una fase di partecipazione popolare che si è rivelata essenziale per le sorti della battaglia stessa.

La Sezione locale di Articolo Uno – Senso Civico, Un Nuovo Ulivo per la Puglia, si è senza incertezze schierata al fianco dei promotori di questo grande movimento popolare ed ha impiegato tutte le sue energie, i suoi uomini e i suoi mezzi affinchè anche in Regione si arrivasse ad un attento riesame del progetto. Qui un ruolo decisivo lo ha avuto Mino Borraccino, il nostro Assessore Regionale allo Sviluppo Economico, che ha mostrato grande sensibilità verso le istanze della comunità che miravano a salvaguardare la vocazione turistica del nostro territorio e una prospettiva di sviluppo economico coerente con tale vocazione.

La posizione assunta dall’Assessore Borraccino, forte del suo peso in Giunta Regionale e del sostegno delle segreterie provinciale e regionale di Articolo Uno, ha costituito la condizione perché anche lo stesso Presidente Emiliano, a cui va riconosciuto il merito e il coraggio di una rivisitazione profonda del PRGRU riconsiderasse la candidatura del Comune di Pulsano prestando attenzione al grido di dolore del territorio di una provincia jonica già fortemente gravata dalla presenza di impianti per lo smaltimento dei rifiuti.

Oggi si chiude definitivamente questa bella pagina di democrazia voluta dai cittadini di Pulsano. Si chiude con un grande successo grazie agli uomini che oggi governano la Regione Puglia.

Una bella pagina di democrazia che viene  consacrata in alcuni principi della delibera approvata venerdi 31 luglio scorso, che finalmente sanciscono, da un lato, l’affermazione di una nuova e più moderna gestione pubblica degli impianti di smaltimento dei rifiuti, fortemente voluta dal Presidente Michele Emiliano, e, dall’altro, la garanzia che nella localizzazione dei nuovi impianti debba procedersi solo con “il più ampio assenso della comunità ospitante l’impianto, ma anche delle comunità dei Comuni limitrofi fortemente interessati dagli impatti ambientali conseguenti alle attività che in esso si svolgeranno”. Una battaglia democratica che getta le basi per una diverso rapporto tra governo del territorio e cittadini grazie ad una visione del futuro della Regione più moderna ed inclusiva.

La Sezione di Articolo Uno di Pulsano  Senso Civico – Un Nuovo Ulivo per la Puglia