Serie A in archivio: Genoa vince e Lecce retrocede

Sport & Motori

ROMA – l Genoa, padrone del suo destino, tira fuori l’orgoglio e travolge il Verona degli ex trovando una sofferta salvezza e condannando il Lecce che rimonta due gol al concentrato Parma, che alla fine pero’ vince 4-3 in una gara divertente e spettacolare. L’ottavo posto va al Sassuolo: nonostante il ko casalingo con l’Udinese tiene a distanza il Verona mentre il Torino conclude una stagione da dimenticare pareggiando a Bologna.

 L’altra grande delusa, la Fiorentina, chiude invece con una netta vittoria in casa della Spal che lascia la massima serie da fanalino di coda con la 28/a sconfitta in 38 gare. Il campionato che non si potra’ dimenticare per la tragedia covid e il lungo lockdown, va in archivio con verdetti chiari. La Juve vince il suo nono scudetto di fila in modo meno netto del solito: prima l’Inter, poi la Lazio assaporano lo sgambetto, poi alla fine Sarri conquista il suo primo titolo con la squadra in frenata tanto che l’Inter di un Conte sempre col dente avvelenato finisce a un punto. I nerazzurri regolano nella volata Champions le altre due protagoniste, Atalanta e Lazio, che chiudono con un ko, ma non sanno che peso avra’ il duro attacco alla societa’ dell’ex ct azzurro. La Roma, con un finale vibrante, contiene il ritorno in grande stile del Milan del riconfermato Pioli. Le due squadre, insieme al Napoli vincitore della Coppa Italia e ripresosi con Gattuso dopo il flop di Ancelotti, andranno in Europa League. La classifica marcatori si chiude con i 36 gol di Ciro Immobile, che vince la Scarpa d’oro ed eguaglia il record assoluto di Higuain. (ANSA).