Venerdì da bollino rosso in 10 città italiane

Cronaca

Temperature vicine ai 40 gradi a Bologna, Roma e Torino. Caldo africano per tutto il weekend

©  Riccardo De Luca / AGF –  ondata di caldo

AGI – Esplode la prima vera ondata di calore sull’Italia, e si preannuncia un weekend torrido, soprattutto al Centronord. Venerdi’ saranno ben 10 le città con il ‘bollino rosso’, ossia l’allerta massima che indica “condizioni di emergenza (ondata di calore) con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio”. E’ quanto segnala il bollettino del ministero della Salute. Si tratta di:

  • Bologna
  • Bolzano
  • Campobasso
  • Firenze
  • Frosinone
  • Perugia
  • Pescara
  • Rieti
  • Roma
  • Torino

In particolare, a Bologna saranno 39 i gradi percepiti, cosi’ come a Firenze, mentre a Roma saranno 38 domani (bollino arancione) e 37 venerdi’. Domani il primo “assaggio” di ondata, con due città da bollino rosso (Perugia e Bolzano) e 12 con bollino arancione.

L’anticiclone africano sta prendendo possesso del nostro Paese: ci troviamo di fronte alla prima vera ondata di caldo proveniente dal Nord Africa, e la colonnina di mercurio e’ destinata ad aumentare vertiginosamente nei prossimi giorni. Il sito Ilmeteo.it comunica che il primo weekend del mese di Agosto sarà caratterizzato dal caldo africano, anche se non vivremo due giornate all’insegna dell’assoluta stabilità atmosferica: tra sabato 1 e domenica 2 agosto l’alta pressione verrà lievemente fiaccata da correnti piu’ instabili di origine atlantica.

Sabato 1 agosto il bollente anticiclone africano dominerà incontrastato da Nord a Sud: probabilmente sarà questa la giornata piu’ calda di tutta la settimana, dato che i termometri voleranno fino a 40 C, in particolare sulla Toscana, con punte anche superiori sulle zone interne delle due isole maggiori. Non andrà meglio sul resto del Paese, con 38 C diffusi sulle basse pianure del Nord e su parte del Lazio.

Domenica 2, dopo un avvio di giornata ancora molto caldo e asciutto, ecco che, un fronte instabile in discesa dal Nord Europa darà vita a temporali e piogge sull’arco alpino centro-occidentale: attenzione, visti i forti contrasti termici, non e’ esclusa la formazione di imponenti celle temporalesche con il serio rischio di grandinate. Entro la serata qualche temporale potrà sconfinare fin verso le pianure di Piemonte, Lombardia e Veneto.