La battuta insulsa di Mauro Corona

Arte, Cultura & Società

Lo scrittore, alpinista e scultore, Mauro Corona, ha chiuso in bellezza l’ultima trasmissione di CartaBianca, il programma condotto da Bianca Berlinguer su Rai 3. E’ tornato al suo fianco l’amico Poiana, l’altra sera, il bravissimo chioccolatore dalla lunga barba bianca, che ha trascorso la vita nei boschi. Ha cominciato ad imitare il canto di un uccello, senza dirne il nome. Quando ha terminato, Bianca Berlinguer ha chiesto: “Che uccello è questo?”. E lo scrittore, che ha letto valanghe di libri, lo scrittore che fa continue colte citazioni, se n’è uscito con una battuta che neppure il più ignorante scaricatore del porto farebbe, giacché la considererebbe  troppo cretina, troppo facile: “Mi verrebbe da dire, Bianchina, come mai non conosce gli uccelli”. “Bianchina” non se l’è presa più di tanto, si è limitata a dirgli che la battuta non era per niente divertente. E già si è prenotata la presenza dello scrittore per le future trasmissioni. Le camionate di libri letti, Thomas Mann, Fernando Pessoa, e tutti gli autori che lo scrittore cita, non sono serviti a trasformare uno zotico in un gentiluomo.

Renato Pierri