Sanità. Nursing up: noi infermieri italiani come soldati allo sbaraglio

Cronaca

“Leggo le cifre ufficiali dell’INAIL e continuo a chiedermi- afferma De Palma- come si permette questo Governo di proseguire nella sua ostinata indifferenza di fronte a quanto emerge. L’83 per cento dei casi denunciati di avvenuto contagio, tra gli operatori sanitari, sono infermieri! 8 casi su 10! Per quanto riguarda i decessi, il 40 per cento delle vittime si e’ verificato nel mondo sanitario! Di questo 40 per cento, il 63 per cento dei deceduti, cari signori, erano infermieri! Ma non e’ finita: perche’ solo una impresa su sei avrebbe rispettato le misure per evitare il contagio dei propri dipendenti! E allora, “Cari Signori della Politica, aspettateci alle porte delle vostre dimore dorate. Gli infermieri italiani, quelli che sono sopravvissuti, malconci, feriti dentro, stanchi, ed arrabbiati come non mai, pretendono adesso una spiegazione. E rivendicano rispetto: per quello che hanno profuso in termini di impegno e pagato in termini di danni fisici e morali. Ognuno di voi ci metta la faccia e scenda nelle strade di Roma quando lo faremo noi, ne abbia il coraggio! Ci guardi negli occhi. Guardi negli occhi quei soldati che avete mandato ad affrontare ‘a mani nude’ il Covid 19”, conclude De Palma.