Conte esulta. L’intesa di Bruxelles rafforza il governo

Politica regionale, nazionale e internazionale

“Il governo italiano e’ forte: la verita’ e’ che l’approvazione di questo piano rafforza l’azione del governo italiano”: dopo l’intesa sul Recovery Fund al vertice di Bruxelles, il premier Conte incassa il successo ottenuto e ringrazia tanto la sua squadra – “tutti i ministri” e “le forze di maggioranza che, unite e compatte, hanno sostenuto l’azione del governo”- quanto “le forze di opposizione, soprattutto alcuni esponenti che, pur tra legittime critiche, hanno ben compreso l’importanza storica della posta in gioco”. Il presidente del governo precisa che l’accordo non prevede un “diritto di veto o di intromissione sull’attuazione del piano di Rilancio nazionale”, bensi’ “un sistema di verifiche in relazione all’avanzamento dei progetti, all’implementazione degli stessi”.

Soddisfatti i leader europei per l’accordo sul Recovery Fund. “L’abbiamo fatto. Ci siamo riusciti. L’Europa e’ solida, e’ unita. E’ stato difficile”, le parole del presidente del Consiglio europeo, Charles Michel. “L’Europa ha ora la possibilita’ di uscire piu’ forte dalla crisi”, dice la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen. Parla di “buon segnale” all’Europa la Cancelliera tedesca, Angela Merkel, mentre il presidente francese, Emmanuel Macron, ha evidenziato le “conclusioni storiche” di un “vertice difficile” con “visioni diverse dell’Europa”. –