Pubblicati gli elenchi delle istanze presentate del bando “Arene culturali”

Cultura & Società

BARI – La ripartizione Culture rende noto che sono in pubblicazione sul sito del Comune gli elenchi relativi alle istanze presentate in risposta all’avviso “Arene Culturali”, promosso dall’assessorato alle Culture del Comune di Bari per sostenere la realizzazione di attività di animazione culturale volte al recupero della socialità compromessa dalle misure anti-Covid.

Sono complessivamente 106 le proposte pervenute entro il termine previsto, 2 quelle fuori termine. Delle 106, all’esito delle verifiche effettuate ai sensi degli artt. 3 e 10 dell’avviso, 93 sono state ammesse a valutazione, mentre 13 sono state escluse.

I quattro elenchi (istanze pervenute entro il termine, istanze pervenute fuori termine, istanze ammesse a valutazione e istanze non ammesse a valutazione, con relativa motivazione) sono consultabili a questo link.

Ora la commissione incaricata procederà alla valutazione delle proposte in base ai criteri quantitativi indicati all’art. 6 dell’avviso, tenendo conto dell’esperienza del proponente, dell’impatto sociale e territoriale del progetto, della location individuata e delle eventuali attività collaterali previste.

Ad esito di questo lavoro, nei prossimi giorni sarà pubblicata la graduatoria finale delle proposte progettuali: saranno ammesse a finanziamento esclusivamente le proposte che abbiano totalizzato un punteggio di almeno 70/100.

Alle proposte valutate positivamente verrà riconosciuto il contributo a copertura delle spese necessarie per l’iniziativa (importo massimo attribuibile è € 8.000), sino ad esaurimento delle risorse disponibili – pari ad € 200.000 a valere sul POC Metro 2014-2020.

A seguito di ammissione a finanziamento, il soggetto proponente dovrà attivarsi tempestivamente per verificare la disponibilità della location prescelta e acquisire tutte le autorizzazioni del caso: ove il luogo prescelto risultasse indisponibile, potrà richiedere l’autorizzazione ad utilizzare altro spazio aperto, fermo restando che il proponente dovrà garantire il permanere delle condizioni che hanno determinato la valutazione della proposta candidata.

In caso di proposte collocatesi ex aequo in graduatoria in corrispondenza dell’esaurimento delle risorse disponibili, l’ammissione a finanziamento avverrà nel rispetto dell’ordine di arrivo delle stesse.

Si ricorda che tutte le iniziative finanziate ad esito della valutazione della commissione, completamente gratuite per il pubblico, dovranno svolgersi entro il prossimo 30 settembre.