L’Istituto di Medicina dello Sport di Bari riprende

Cronaca

Le attività di rilascio delle certificazioni. Negli spazi dell’Arena della Vittoria 

L’Istituto di Medicina dello Sport di Bari riprende l’attività di rilascio delle certificazioni di idoneità sportiva, agonistica e non, dopo lo stop alle attività sportive causato dall’emergenza Covid 19.

A darne notizia il presidente della Commissione consiliare Sport e Culture Giuseppe Cascella al termine dell’audizione in commissione tenutasi ieri mattina in videoconferenza, del presidente del comitato regionale Puglia della Federazione medico sportiva italiana, Domenico Accettura. Quest’ultimo, nell’illustrare le nuove linee guida del Centro, ha ricordato che può contare su una decina di medici abilitati ad accertare l’idoneità fisica necessaria allo svolgimento della pratica sportiva.

Durante l’audizione è stata evidenziata l’importanza dell’istituto di Medicina dello Sport come punto di riferimento regionale per tutte le società sportive per il rilascio delle certificazioni. La tutela sanitaria delle attività sportive, inoltre, rientra pienamente nell’ambito del principio di tutela e promozione della salute pubblica: l’attività motoria è infatti strumento di prevenzione di diverse patologie legate alla sedentarietà.

Il presidente e il vicepresidente della Commissione, Giuseppe Cascella e Giuseppe Viggiano, si sono detti disponibili a organizzare, a fine estate, nei locali dell’istituto all’interno dell’Arena della Vittoria, alcune giornate formative con i medici di medicina generale al fine di chiarire le modalità operative per il rilascio delle certificazioni, e, di conseguenza, velocizzare l’esecuzione delle visite mediche agli atleti, che saranno svolte adottando tutte le misure preventive anti Covid 19.