La verità sul sacerdozio negato alle donne

Cultura & Società

Vi è mai capitato? A me più di una volta. Il vostro interlocutore ha, su un certo argomento, idee opposte alle vostre, si discute si discute, ed ognuno resta della propria opinione. Passa il tempo, e la vostra verità s’insinua nella mente del vostro interlocutore, si fa strada piano piano, ed un giorno la vostra verità diventa anche la sua verità. Con vostra sorpresa e soddisfazione un giorno il vostro interlocutore esprime lo stesso vostro pensiero che un tempo non condivideva.

Da molti anni vado scrivendo che le ragioni addotte dalla Chiesa per negare il sacerdozio alle donne, sono solo assurdi pretesti per nascondere la verità: gli uomini della Chiesa non vogliono dividere con le donne il loro potere. “Sacerdozio negato alle donne. E’ questione di potere”, è il titolo di un mio articolo del 15 marzo 2014, su Affaritaliani. Su Italialaica, scrivevo nel novembre del 2010: “Nessun cambiamento invece è possibile riguardo al sacerdozio femminile. Questo toglierebbe potere agli uomini della Chiesa, e potrebbe mutarla profondamente”. Oggi con lieta sorpresa, ho sentito uno dei miei contestatori, l’amico prete e scrittore Mauro Leonardi, pronunciare le seguenti parole: “Il punto vero è che i preti hanno troppo potere, e grandissima parte di questo potere potrebbe andare alle donne. Questo è il punto fondamentale” (video del 10 luglio, su Tik Tok). Evviva!

Renato Pierri