Basta divisioni nel centrosinistra!

CronacaDiritti & Lavoro

Egr. Direttore,

i cittadini elettori del centrosinistra non riescono a capire  perché a livello nazionale, ma anche nelle regioni e nei comuni, gli uomini del centrosinistra litigano tutti i giorni. Perché? Questo è il pensiero di tanti militanti che votano per il centrosinistra. Gli esponenti  del PD e di altri movimenti della sinistra devono cambiare

atteggiamento,  non devono continuare a litigare e a distruggere le aggregazioni di centrosinistra per le prossime elezioni regionali ma anche comunali. Ricordiamo ai responsabili dei partiti e movimenti del centrosinistra che per governare una regione o una città e credere nei valori della sinistra bisogna essere uniti e non divisi. Il popolo di centrosinistra vuole chiarezza non vuole divisioni né litigi di nessun genere né  con gli stessi esponenti del PD  e neanche con gli uomini dei movimenti di sinistra. Il segretario del PD nazionale e i candidati delle regioni e comuni non dovrebbe essere l’espressione di una sinistra moderna, moderata, leale e vicina agli uomini e donne che perdono il posto di lavoro e che vivono in una grande difficoltà economica? Ricordo anche a Renzi e ai suoi seguaci che se vuole distruggere il centrosinistra  e la sinistra italiana tutta basta che lo dica agli elettori. Il popolo di centrosinistra non riesce più a capire questi accanimenti politici. Se si continua ad andare avanti in questo modo, con beghe tra i rappresentanti dei partiti quali il PD e tutti i vari movimenti di sinistra, alle prossime elezioni i cittadini  che votano per il centrosinistra non andranno neanche a votare. Pensateci!

Cav. Antonio Guarnieri

Già Segretario del PSI di Cisternino (Br)