Liviano: bene il Cineporto a Taranto

Formazione, Scuola & Università

Liviano: bene il Cineporto a Taranto, perché non lo abbiniamo al progetto della sala per le riprese cinematografiche subacquee?

“Saluto positivamente la realizzazione del Cineporto a Taranto, un’idea che punta a far compiere uno scatto in avanti alla nostra città e dare impulso ad un indotto più allargato, a sistemi di mobilità che permettano spostamenti veloci. Insomma, una bella idea che, spero, si concretizzi nel più breve tempo possibile”.

Così Gianni Liviano, consigliere regionale tarantino, commenta la presentazione avvenuta oggi, mercoledì, a Taranto del Cineporto.

Un’idea messa in campo cinque anni fa dallo stesso Liviano durante il periodo del suo assessorato regionale all’Industria turistica e culturale.

“Un progetto poi virato verso la realizzazione di una sala per le riprese cinematografiche subacquee che avrebbe rappresentato un unicum per la nostra città, per la Regione e per l’Italia dal momento che sul nostro territorio nazionale non ne esiste una”, spiega Liviano ricordando come la decisione fu assunta di concerto con l’allora presidente di Apulia Film Commission, Sciarra, “per evitare sovrapposizioni con i cineporti di Bari, Lecce e Foggia”.

All’epoca dei fatti Apulia Film Commission mise mano anche ad uno studio di fattibilità mentre l’idea della sala per le riprese cinematografiche subacquee fu presentata in una conferenza stampa dallo stesso Liviano e dal presidente di Afc, Sciarra.

“Per questo – conclude il consigliere regionale tarantino – mi permetto di proporre, come già feci all’inizio di queat’anno, di abbinare al Cineporto anche la sala per le riprese cinematografiche subacquee. Così faremmo di Taranto, sempre più sovente utilizzata come set, un centro di eccellenza per la cinematografia. La nostra idea è quella di strutturare un servizio soprattutto alle grandi produzioni internazionali per cui diventa necessario che Taranto sia in grado di offrire anche strutture ricettive all’altezza. Del resto, la zona individuata per la realizzazione del Cineporto è abbastanza ampia per ospitare i due progetti. Gli elementi connaturati all’idea del mare sono quelli che dovranno scandire il futuro di questa nostra comunità”.