Terminato il secondo turno dei playoff tra sorprese e certezze. Il Bari prosegue con gli allenamenti

Sport & Motori

Ieri si è giocato il secondo turno dei playoff di serie C e, a parte qualche inevitabile sorpresa, tutto sommato il copione è stato rispettato. Passa il turno la Triestina con un gol di Brivio che sbanca Bolzano e condanna il Sud Tirol all’uscita dal torneo, quindi l’Alessandria che liquida il Siena per 3-2, mentre il Novara passa il turno a tavolino, senza giocare, in quanto il Pontedera ha rinunciato alla partecipazione. Poi ha passato il turno il Padova a cui è bastato un gol di Ronaldo per eliminare la Feralpi Salò. Nel girone del Bari, invece, il Potenza, pareggiando in casa al “Viviani”, ha la meglio sul Catanzaro (1-1) e stacca il biglietto per la fase nazionale, mentre la Ternana solo nel finale ha la meglio sul Catania e passa anch’essa al turno successivo. Ora toccherà al Carpi, al Renate, al Monopoli, alla Juventus U. 23 e ad altre due squadre da individuare tra quelle vincenti, dopo di che si procederà al sorteggio per le sfidanti.

Il Bari, invece, continua ad allenarsi intensamente anche sotto la calura, e non potendo organizzare amichevoli, prepara partite suddividendo la rosa in undici contro undici, senza risparmiarsi e soprattutto correndo per dare minutaggio e forza alle gambe a tutti così da farsi trovare pronti per il 13 luglio.

La qualità non manca: la difesa è garantita da Di Cesare, Perrotta, Sabbione, Costa, Ciofani e Berra, tutta gente che ha calcato campi prestigiosi, con l’aggiunta di Corsinelli e Pinto chiamati a dar manforte in caso di necessità. Quindi a centrocampo il fosforo non manca con giocatori che hanno partecipato a varie promozioni tra la D e la A, gente del calibro di Schiavone, Scavone, Bianco, Laribi, senza dimenticare Hamlili, ormai un perno fondamentale di centrocampo che ha voglia di spaccare il mondo pur di conquistare la serie B per la prima volta. Quindi c’è Maita, anch’egli speranzoso di guadagnarsi per la prima volta la B, e infine Folorunsho, uno dei migliori lo scorso sanno in tutta la serie C con la Virtus Francavilla ma che per un grave infortunio occorso ad inizio stagione, non ha potuto dimostrare il proprio valore, e le cronache di questi giorni lo danno in gran forma e pronto a sferrare i suoi noti tiri potenti da lontano per dare una mano alla causa. Poi c’è Terrani, anch’egli pronto a dare il proprio contributo di giocatore di categoria. Infine in attacco la batteria è folta: Antenucci e Simeri sono una garanzia ed un lusso per la categoria, Costantino e D’Ursi dovranno dimostrare il proprio valore allorquando avranno il loro spazio per contribuire ad andare avanti. Infine Frattali che dà sicurezza dietro la difesa e Marfella in panchina in caso di malaugurata necessità. Insomma, tutta la truppa sta lavorando intensamente per farsi trovare pronta anche perché, differentemente dalle altre che arriveranno ai playoff nazionali e che hanno già maturato minutaggio e confidenza col terreno, giocherà per la prima volta e le gambe e la corsa potrebbero non potrebbero garantire una forma fisica al top, per questo, come scritto prima, Vivarini sta cercando di trovare la migliore condizione giocando partite intra moenia.

Massimo Longo