Per un mondo senza sofferenze!

Cronaca

Egr. Direttore,

oltre al dolore fisico nella vita,c’è una patologia molto pericolosa che è la malattia dell’anima che si chiama infelicità, insoddisfazione, solitudine, tradimento, incomprensione.

E spesso non si sa dire quale è il male  più grave:  quello fisico o quello interiore.

Ci sono nel mondo molte donne vittime dell’ingiustizia, della violenza, della calunnia.

Ci sono poi  i testimoni della fede perseguitati ed uccisi in molti paesi del Mondo.

Ci sono cittadini colpiti dalle trame oscure e infami della criminalità organizzata.

Ma in particolare, ci sono figure che ultimamente risultano oggetto di discussione nella Comunità Europea, ossia gli immigrati, umiliati nella loro dignità dall’acrimonia, dalla prepotenza degli altri e soprattutto dal territorio nativo.-

Ci sono sul nostro pianeta uomini, donne e bambini sottomessi al lavoro, senza libertà di parola, religione.

Per raggiungere una felicità nel Mondo bisognerebbe guardare i problemi con gli occhi di un bambino , partendo dalle piccole attenzioni rivolte a coloro che  cercano una speranza e una vita libera e senza sofferenze.

Cav. Antonio Guarnieri