Dedicato alle donne vittime di violenze, “la soglia del silenzio”

Arte, Cultura & Società

Parte il casting per il progetto di Ezio Forsano dedicato alle donne vittime di violenze, “la soglia del silenzio”

Recentemente l’autore abruzzese Ezio Forsano, scrittore e sceneggiatore, ha presentato alla Sen. Cinzia Leone, Vicepresidente Commissione Parlamentare d’inchiesta sul femminicidio, un progetto per la realizzazione di un prodotto cinematografico a tema. Il lavoro nato con la collaborazione della regista partenopea Adriana Mascia, affronta nella sceneggiatura alcune aspetti di queste delicate tematiche. Attrice protagonista sarà la pescarese Sara Iannetti coadiuvata da Marco Formichetti di Sulmona, Angelo Del Romano e Simona Berardocco di Chieti, Claudia d’Antonio di Pescara, Francesca Maiella e Colombina Sabatini di Sulmona, e Maria Moscatelli di San Severo. L’apporto musicale sarà della pianista pugliese Daniela Mastrandrea.

Si stanno già predisponendo i casting che porteranno, in una scena del film, oltre 50 figure femminili di ogni fascia d’età. Si partirà il 2, 4 e 7 luglio presso il Bar Coffee Shop 36 in Via Togliatti a Sulmona, dalle simpaticissime Ksenia e Rasa.

Notevoli gli apprezzamenti della Senatrice dopo aver visionato il trailer di presentazione che anticipa l’uscita del film, confermando il totale appoggio all’iniziativa. La realizzazione, situazione Covid permettendo verrà effettuata tra Settembre e Ottobre. Come si sta lavorando per portare nel centro peligno durante i giorni delle riprese, alcune protagoniste divenute purtroppo note dopo le aggressioni con acido da parte dei loro aguzzini. Ciò caricherà di emozione la fase realizzativa e dove lo donne locali potranno stringersi intorno alle sventurate vittime di violenze. Sono in previsione convegni e incontri presso il Teatro M. Caniglia di Sulmona dove, oltre alle sfortunate protagoniste, siederanno al loro fianco importanti figure istituzionali. Dopo la realizzazione e la presentazione ufficiale, il film sarà affidato ad Associazioni in ambito sociale nazionali che provvederanno a farlo girare nelle scuole o eventi a tema.

L’auspicio da parte del responsabile del progetto è quello di sensibilizzare i giovani nelle scuole. Primo vero punto di partenza per tentare di modificare le opinioni delle coscienze riguardo a questo tema delicatissimo.

La webTV “Liberi.tv” seguirà la promozione e la diffusione degli avvenimenti in Calabria.

Il film verrà realizzato tra le città di Sulmona (AQ) e Pescara ed, una delle scene, vedrà la presenza complessiva di oltre 100 donne. Attualmente il prodotto sta suscitando notevole curiosità ed interesse anche tra i media nazionali