Renzi: “Non mi fidanzerò con i grillini”

Politica regionale, nazionale e internazionale

Il leader di Italia Viva: “Questo non è il mio governo. Nel mio se c’era da fare una cosa si faceva. Ma se oggi si aprisse una crisi parlamentare sarebbe una crisi al buio”

Matteo Renzi (Minichiello/AGF)

“Io non voglio fare il fidanzamento ufficiale con i grillini. Sto con i grillini solamente perché Salvini l’anno scorso ha esagerato al Papeete”. Lo ha detto il leader di Iv, Matteo Renzi, a Fuori dal coro in onda stasera su Rete 4.

“Quando mi dicono ‘lei è al governo’ io rispondo che questo non è il mio governo. Nel mio governo, se c’era da fare una cosa si faceva. Io forse esageravo un po’, tant’è che l’eccesso di velocità mi ha fregato, ma si decideva e le cose si facevano. Oggi c’è un meccanismo un po’ diverso e il presidente del Consiglio ha uno stile molto diverso dal mio” ha detto Renzi replicando a chi gli chiede perché ha un atteggiamento critico nei confronti del governo, pur facendo parte della maggioranza che lo sostiene. “Io ho due alternative: mettermi a fare il bastian contrario e dire no a tutto, oppure dire di far partire i cantieri e di fare le cose”, ha aggiunto il leader Iv.

“Ci sono tante cose su cui noi non siamo d’accordo con il governo. Continuiamo a sostenerlo perché pensiamo che in questo momento all’Italia serva un governo che fa, e non l’ennesima discussione politica in cui non sappiamo che fine fa l’esecutivo o il Parlamento. Se oggi si aprisse una crisi parlamentare sarebbe una crisi al buio. Il tempo farà chiarezza, è arrivato il momento dei fatti. Se si passa dalla chiacchiere ai fatti, viva il governo”.