“Obiettivo tricolore”: la staffetta dei campioni paralimpici in arrivo nella città delle terme

Sport & Motori

Dopo l’incidente che ha coinvolto Alex Zanardi, i suoi compagni di staffetta hanno deciso di proseguire il percorso verso la tappa finale Santa Cesarea Terme – Santa Maria di Leuca.

SANTA CESAREA TERME ospiterà il 28 giugno 2020, presso il Piazzale delle Terme l’ultima  tappa dell’evento promosso da “Obiettivo 3” di Alex Zanardi, 43 tappe da nord a sud tra handbike, bici e carrozzina olimpica.

E’ un messaggio di rinascita attraverso lo sport quello di “Obiettivo tricolore”, la grande staffetta promossa dall’organizzazione Obiettivo3, che vanta tra i suoi fondatori il campione Alex Zanardi. Un lungo e appassionante viaggio che in due settimane (dal 12 al 28 giugno) vedrà oltre cinquanta atleti paralimpici, tra cui anche il pilota bolognese, passarsi di mano in mano il testimone simbolo dell’ottimismo e della determinazione.

La sfida partirà da nord, da Luino  al confine con la Svizzera, fino a Santa Cesarea Terme e Santa Maria di Leuca. L’ ultima tappa, è fissata al sud, Santa Cesarea Terme – Santa Maria di Leuca, nel Salento, per un viaggio all’insegna dello sport che attraverserà quindi l’intera penisola.

In un momento così difficile e cruciale per l’intero pianeta, “Obiettivo Tricolore” vuole rappresentare proprio l’Italia che riparte, dimostrando che si può resistere e lottare tutti insieme per costruire un futuro nuovo. Gli atleti percorreranno il loro tragitto in handbike, in bicicletta o in carrozzina olimpica, mettendosi in gioco al servizio della loro passione, consci del valore simbolico che il viaggio potrà avere per molte altre persone.

La staffetta avrà tre partenze differenti, ognuna delle quali darà il via ad un percorso: tutti si riuniranno nel cuore dell’Italia prima di proseguire verso la conclusione. Domenica 28 giugno, arrivato in Puglia, l’ultimo atleta isserà al cielo la bandiera simbolo della manifestazione. In totale saranno percorsi tremila chilometri, con cinquantadue atleti paralimpici che si alterneranno per 43 tappe e toccheranno quattordici regioni d’Italia.