Un nuovo parcheggio di circa 350 posti ad Alberobello

Cronaca

Un nuovo parcheggio di circa 350 posti, fuori dal centro, ma immediatamente a ridosso della zona Monti, per agevolare l’afflusso dei visitatori all’area monumentale. E’ il nuovo progetto dell’amministrazione comunale di Alberobello che vuole cantierizzare l’opera quanto prima. Il primo passo è stato l’approvazione dello studio di fattibilità tecnica ed economica del progetto che è passata nel Consiglio Comunale di giovedì 18 giugno con i voti della maggioranza e l’astensione di tutta la minoranza. La nuova area di parcheggio, di un ettaro circa, consentirà la realizzazione di quasi 350 posti auto con accesso da via Monte San Gabriele.

Il parcheggio sarà facilmente raggiungibile dalla circonvallazione e vicino al centro storico. Inoltre, con la realizzazione di una strada di collegamento tra via monte San Gabriele e via Pasubio, sarà consentito ai residenti di quest’ultima strada l’acceso alle proprie abitazioni senza dover passare da largo Martellotta e attraversare la zona monumentale.

L’approvazione dello studio di fattibilità consentirà all’amministrazione di partecipare alla manifestazione di interesse promossa dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con l’auspicio che la nuova opera sia interamente finanziata. Ma qualora questo non accada il Comune comunque intende procedere alla realizzazione del parcheggio attraverso fondi propri o il ricorso a un mutuo, in quanto, ha chiarito il sindaco Michele Longo in Consiglio Comunale, i costi sarebbero comunque coperti nel giro di due anni tramite gli stessi incassi. «I parcheggi sono attualmente la più grossa entrata extratributaria del nostro Comune – dice il primo cittadino –. Siamo passati in pochi anni da 290mila euro a 1.100.000 euro nel 2019».

La metà di questa cifra è proveniente dagli incassi dei pullman. Ad Alberobello, infatti, in 12 mesi arrivano circa 8mila autobus e la gestione del parcheggi loro riservata è internalizzata. Gli incassi, quindi, arrivano netti nelle casse comunali. La restante parte delle entrate dei parcheggi (circa 550mila euro netti) sono quelli derivanti dalla sosta delle auto, la cui gestione però è demandata a terzi e la somma totale è dunque soggetta a iva e a percentuale per il gestore (si stima che la cifra complessiva sia superiore al milione di euro). La gestione del nuovo parcheggio sarà internalizzata in quanto il parcheggio nascerà su un’area che diventerà di proprietà comunale attraverso gli espropri. «In questo modo – dice il sindaco – completeremo il percorso finalizzato a liberare il centro cittadino dalle auto, consentendo la realizzazione di parcheggi in periferia, ma comunque a ridosso della zona storica. Questa idea si pone in continuità con il progetto di videosorveglianza in corso di realizzazione che doterà, tra l’altro, Alberobello di un’ampia zona a traffico limitato, nonché con la prevista pavimentazione delle aree della zona monumentale al posto dell’asfalto ora presente».