Coreggia, quasi un milione di euro dalla Regione per la scuola Trevisani

Diritti & Lavoro

Quasi un 1 milione di euro dalla Regione Puglia per la scuola in Coreggia ad Alberobello. E’ di 975.216 mila euro il finanziamento regionale ottenuto dal Comune di Alberobello per il progetto

relativo agli «Interventi di adeguamento sismico e riqualificazione della Scuola Primaria P. Trevisani e della Scuola dell’Infanzia S. Santo».

Il finanziamento rientra nel Piano triennale regionale di edilizia scolastica 2018-2020 che ha come obiettivo principale il contrasto all’abbandono scolastico attraverso il miglioramento degli standard di sicurezza e di qualità degli ambienti per l’apprendimento.

Il progetto di adeguamento e riqualificazione candidato dal Comune di Alberobello è relativo, in particolare, all’edificio scolastico della scuola Primaria «Trevisani», a completamento dell’intervento eseguito l’anno scorso sul plesso adiacente «Spirito Santo», che ospita la scuola dell’Infanzia e che è stato oggetto di lavori di ampliamento e adeguamento con fondi del precedente triennio del Piano regionale.

La proposta progettuale prevede l’adeguamento sismico dell’edificio, con innalzamento del livello di sicurezza delle strutture esistenti, la realizzazione di un porticato con copertura trasparente, in corrispondenza dell’ingresso della scuola dell’infanzia, per agevolare la sosta negli spazi antistanti l’ingresso, configurare gli spazi di svago e accrescere la fruibilità del giardino. Sarà inoltre realizzato un porticato all’interno della corte per creare spazi vivibili e protetti all’aperto entro i quali svolgere attività didattica e sviluppare progetti integrati con il territorio e la natura. Saranno infine migliorati, da un punto di vista funzionale, gli spazi interni comuni.

«Questo finanziamento conclude una programmazione avviata già nella prima consiliatura del sindaco Longo – dice il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Ricci –. Sin dall’inizio del primo mandato, infatti, ci eravamo posti come obiettivo la messa in sicurezza di tutte le scuole attraverso il reperimento di fondi. E finalmente, anche il plesso in Coreggia, così come era già stato preannunciato più volte, potrà avere il completamento degli interventi necessari per il miglioramento dell’edilizia scolastica».