Consumi idrici, Pensiamo Basilicata incontra l’amministratore di Acquedotto Lucano

Ambiente & Turismo

POTENZA – A causa dell’emergenza Covid-19 e dei conseguenti decreti di chiusura, sono molte le imprese che negli ultimi mesi hanno dovuto sospendere le proprie attività oppure le hanno esercitate a regime ridotto, con un calo presunto del consumo idrico che potrebbe tuttavia non essere rilevato nella bolletta di prossima emissione visto che il metodo di calcolo del gestore è basato sullo storico. Per questo motivo, onde evitare un esborso elevato in un momento di pesante calo di liquidità per le imprese, una rappresentanza del manifesto Pensiamo Basilicata ha voluto incontrare a Potenza, nella mattinata del 15 giugno, l’amministratore unico di Acquedotto Lucano Giandomenico Marchese.
Sono 11.062 le partite iva che riceveranno la fattura relativa ai consumi del periodo Covid-19, per un ammontare stimato di 1,6 milioni di euro. La modalità per certificare il consumo è quella dell’autolettura del contatore, ha sottolineato Marchese, che può essere comunicata telefonicamente, oppure attraverso il sito internet www.acquedottolucano.it. Qualora non si sia già provveduto e nel frattempo sia partita la fatturazione automatica, ha assicurato l’amministratore unico di Acquedotto Lucano, le imprese potranno richiederne lo storno rispetto alla situazione reale previa, ovviamente, la dimostrazione della diminuzione del consumo attraverso una foto del contatore che certifichi quello reale, evitando così ogni addebito di consumi presunti e conguagli elevati.
Acquedotto Lucano, attraverso il numero verde 800992292, ha attivato un canale privilegiato per venire incontro alle esigenze di imprenditori e professionisti. Circa 5mila di essi, inoltre, versa in una situazione di debito nei confronti della società. Attraverso una modalità mediata diretta, sarà possibile nella stessa occasione arrivare a un piano di rateizzazione concordato per saldare il pregresso e sanare il presente.
Pensiamo Basilicata ha ringraziato l’amministratore unico Marchese per la disponibilità e per l’attenzione manifestata nei confronti delle imprese.


Giancarlo Riviezzi
t 0971.470507 / m 366.6552667
2 allegati