Alberobello niente sanzioni per chi non paga l’acconto IMU

Cronaca

Niente sanzioni per chi non paga l’acconto IMU entro il 16 giugno. Ad Alberobello ci sarà tempo fino a settembre per mettersi in regola. Lo ha deciso il Consiglio Comunale, nella seduta di giovedì 11 giugno, al Centro Polivalente Anziani di Contrada Popoleto.

Non saranno applicati sanzioni e interessi nel caso di versamento dell’acconto IMU 2020 entro il 30 settembre prossimo (e non entro domani come previsto per legge) per tutti i contribuenti che hanno registrato difficoltà economiche a causa dell’emergenza Covid-19. Insomma per pagare l’IMU ci saranno tre mesi di tempo in più in quanto, come si legge nella delibera di Consiglio Comunale, la chiusura forzata delle attività per il Coronavirus e la grave crisi economica dovuta all’emergenza ha determinato in molti contribuenti la difficoltà di adempiere al pagamento della prima rata nei tempi previsti. La difficoltà economica dovrà essere attestata dai cittadini richiedenti, entro il 31 ottobre 2020, su apposito modello predisposto dal Comune. «Questo provvedimento è stato un atto corale – dice il sindaco di Alberobello, Michele Longo .

Tutta la maggioranza di Alberobello Futura ha deciso con grande coraggio di fare un gesto molto concreto nei confronti di tutte le persone che si sono trovate e si trovano ancora in grande difficoltà in seguito all’emergenza Covid. Ci è sembrato doveroso andare incontro a tutti. Ringraziamo tutti gli uffici per aver concretizzato questo atto amministrativo non facile che, con grande coraggio, anche finanziario, dà la possibilità ad ogni cittadino di poter rinviare il pagamento IMU a un momento che, ce lo auguriamo, possa essere per tutti più favorevole da un punto di vista economico».

Il provvedimento è stato approvato con i voti della maggioranza e di Alberobello Democratica. Contrari Patto per Alberobello e Gruppo Misto.