Lo squalo pescato a Catania è finito in pescheria

Cronaca

Il Mako divenuto popolare per il video che gira sui social era finito sul banco del pesce, ma è stato sequestrato

© RICHARD ROBINSON / Cultura Creative / Cultura Creative via AFP – Uno squalo mako

Uno squalo rivenduto in pescheria a Catania. I carabinieri del nucleo Cites e i personale della Capitaneria di porto hanno sequestrato al Maas, i mercati agroalimentari della città, l’esemplare di Mako, lungo più di quattro metri, privo di testa e pinna dorsale.

Secondo gli investigatori, il pesce, che era nella cella frigorifera di un commerciante all’ingrosso, stava per essere venduto come pesce spada o altra specie per la quale è ammesso il consumo.

Il rivenditore è stato denunciato, oltre che per violazioni sulla detenzione di specie protette, anche per frode in commercio. Per gli investigatori si tratta dello stesso esemplare scaricato nei giorni scorsi da un peschereccio sulla banchina del porto di Ognina e i cui video e foto erano stati diffusi su diversi social network.