Un vaccino contro la cattiveria

Diritti & Lavoro

Ho sempre escluso la possibilità che oggetti volanti non identificati, potessero provenire da altri pianeti. Non trovavo, infatti, una ragione per cui  esseri tecnologicamente mille volte più progrediti di noi, e quindi mille volte più potenti, e quindi in grado di poterci annientare, avrebbero dovuto nascondersi, farsi vedere un istante per poi scomparire, oppure fuggire appena avvistati,  quasi potessimo fare noi del male a loro. Oggi però una ragione l’avrei trovata.

I misteriosi visitatori potrebbero essere miti,  del tutto incapaci di fare il male, ed avere il terrore d’essere contaminati da una grave incurabile malattia dell’uomo: la cattiveria. Vedono il male di cui siamo capaci;  ci studiano attentamente, ma non vogliono avere nessun contatto con noi, nessun tipo di comunicazione. Questo potrebbe essere anche il motivo del silenzio di Dio. Disgustato, ci ha girato le spalle. Gli alieni forse stanno cercando un vaccino per salvarci, chissà.

Dio il vaccino lo aveva trovato. Ma almeno per quanto riguarda la vita terrena non sembra sia stato molto efficace, ché la malattia, dopo duemila anni,  è tuttora diffusissima in tutto il mondo e continua a mietere vittime. Troppe vittime.

Renato Pierri