Importante riconoscimento per Ciro Cafforio con la poesia “Comunque vivo”

Cultura & Società

LERICI – Importante riconoscimento per il grottagliese Ciro Cafforio. Giovanissimo, determinato e pieno di sogni, continua a raccogliere apprezzamenti e riconoscimenti da tutta Italia. Ennesima conferma da Lerici, in provincia di La Spezia, dove l’autore ha infatti ricevuto, con la poesia “Comunque vivo”, il Premio Speciale della Giuria, per la Sezione C – Poesia inedita a tema libero, nell’ambito della terza edizione del Concorso Letterario Internazionale “Il Sublime – Golfo dei Poeti”, indetto dall’Associazione Culturale Arthena, in collaborazione con l’Associazione Mondo Fluttuante.

Amante delle parole e della loro potenza comunicativa, dal carattere ombroso, ma con un animo sensibile, Cafforio trova la massima espressione creativa nella scrittura. La sua è una poetica che viene dal cuore, da quel lato oscuro e profondo dell’animo umano. Sono testi profondi e riflessivi, intrinseci di stati d’animo, sentimenti, emozioni, sogni e realtà. Nonostante la sua giovanissima età, riesce facilmente a rielaborare quel che prova e vive e a metterlo per iscritto nelle proprie opere.

Comunque vivo – spiega l’autore – è una poesia molto intima e riflessiva, nata dalla contezza che si ha del passato mediante i ricordi, i quali, delle volte, feriscono rendendo gracile e sensibile l’animo; fragilità che, attraverso la consapevolezza, diviene punto di forza e motivazione per affrontare a muso duro la realtà. Amo soffermarmi sul vissuto, riflettere e capire – continua.

Sono davvero molto onorato per quest’ultimo riconoscimento conferitomi, nella mia vita non ho mai dato nulla per scontato, ringrazio pertanto la giuria, le associazioni promotrici del concorso, il suo presidente Angelo Tonelli” conclude Cafforio.