Una vittoria mancata

Cronaca

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

LIZZANO – lI partito FdI approda a Lizzano e subito ci gratifica di una grande vittoria (a loro dire) ottenuta presso l’amministrazione comunale.

In democrazia ogni partito rappresenta i cittadini e ci auguriamo che l’onestà intellettuale sia sempre alla base delle sfide e delle azioni politiche.

L’enfasi con la quale dalle pagine dei social si sventola il vessillo di una grande vittoria da parte degli ultimi nati, lascia alquanto perplessi.

Perché vi chiederete voi? Semplice e anche facile da notare.

Leggiamo alcuni brevi estratti della delibera in questione:

“Il 2 aprile 2020 la Giunta Regionale Puglia con delibera n. 443 Emergenza Covid-19, ha assegnato ai Comuni pugliesi € 11.500.000,00 per interventi urgenti di protezione sociale in favore delle persone in grave stato di bisogno sociale. Premesso che nell’attuale situazione di emergenza è fondamentale che Regione e Comuni facciano, ogni sforzo utile a mantenere e rafforzare la coesione sociale, con particolare attenzione a coloro che si trovano a causa della pandemia in condizioni di grave disagio socio economico…Considerato che la Regione Puglia, a fronte dell’attuale situazione di particolare emergenza, intende adottare con estrema rapidità una misura capace di dare una prima e immediata risposta ai bisogni essenziali, ANCHE NON ALIMENTARI, dei nuclei familiari pugliesi più esposti alla crisi economica derivante dall’epidemia COVID-19…”

Questo è ciò che afferma una delibera del 2 aprile, recepita a norma di legge dalla nostra amministrazione.

Il 21 maggio 2020 la giunta del Consiglio Comunale approva l’oggetto del D.G.R. 443 della Giunta Regionale, di cui estratti riportati sopra, rispettando come sempre rigorosamente le indicazioni chiare della Regione “in risposta ai bisogni essenziali, ANCHE NON ALIMENTARI” e il Circolo di FdI si prende il merito di una scelta “obbligata” fatta due mesi prima e già recepita dalla nostra amministrazione, facendola passare per propria. Sorprende anche il plauso a tale post, da parte di consiglieri regionali che dovrebbero conoscere a menadito ciò che deliberano a Bari.

L’onestà intellettuale, come dicevamo in apertura, deve essere alla base dell’azione politica o forse dobbiamo usare il condizionale?

La nota presentata dal circolo FdI il 27 aprile diciamo che c’entra “come i cavoli a merenda”.

Auspichiamo per il futuro una maggiore attenzione alle delibere regionali e comunali, e in definitiva invitiamo a non attribuirsi meriti altrui.

Doveroso fare un ringraziamento alla Regione Puglia che ha voluto coprire spese anche non alimentari alle tante famiglie che ne hanno bisogno.

Circolo Sinistra Italiana Lizzano