“Ha simulato le minacce”, sotto inchiesta cronista casertano

Cronaca

Mario De Michele aveva denunciato l’ultimo ‘attentato’ il 5 maggio scorso, raccontando di colpi di pistola esplosi contro la sua abitazione. Secondo quanto hanno accertato gli investigatori, sarebbe tutto falso

  pistola sparo spari sparatoria finestra (foto mediamanager)

Mario De Michele, il giornalista casertano del sito online Campania Notizie che aveva raccontato di aver ricevuto minacce dalla camorra, è indagato per simulazione di reato e in queste ore si deciderà anche la revoca della scorta.

L’indagine è stata coordinata dalla Dda di Napoli con i carabinieri della Compagnia di Aversa. De Michele aveva denunciato l’ultimo ‘attentato’ il 5 maggio scorso, raccontando di colpi di pistola esplosi contro la sua abitazione. Secondo quanto hanno accertato gli investigatori, sarebbe tutto falso. Per questo venerdì scorso il cronista ha ricevuto un avviso di garanzia e una perquisizione presso la sua abitazione.

Il primo episodio De Michele lo aveva denunciato nel novembre scorso, quando raccontò che avevano tentato di ucciderlo sparando diversi colpi di pistola mentre lui era in auto a Gricignano. Il giornalista in quell’occasione disse di essere nel mirino della camorra a causa delle sue inchieste. La Dda ora sta indagando anche sulla veridicità di quell’episodio.

De Michele, venuto a conoscenza delle indagini, ieri sera ha scritto un editoriale sul suo sito in cui si congeda dai lettori, ammettendo di aver commesso “errori imperdonabili” e chiedendo scusa ai magistrati e alle forze dell’ordine.