Conte: “Il Mes ha una brutta fama. Servono bond comuni”

Politica regionale, nazionale e internazionale

Telefonata con von der Leyen Conte: “Il Mes ha una brutta fama. Servono bond comuni”. 

L’intervista del premier Conte alla ‘Sueddeutsche Zeitung’: “Serve una risposta che sia all’altezza degli eventi”.

ROMA – Lunga intervista ai microfoni della Sueddeutsche Zeitung per il premier Conte che ha voluto lanciare un chiaro messaggio all’Unione Europea: “Per rispondere al più grande shock dalla Seconda Guerra Mondiale, l’Europa deve usare tutta la sua potenza di fuoco anche con l’emissione di titoli di debito comune“. Conte a ‘Sueddeutsche Zeitung’: “La solidarietà è molto specifica e limitata nel tempo”

Il presidente del Consiglio in questa intervista è ritornato sui bond comuni: “L’Europa deve dare una risposta che sia all’altezza degli eventi. I titoli comuni a cui stiamo pensando non rappresentano una mutualizzazione di debiti passati o futuri, ma solo di quelli che stanno affrontando insieme questo sforzo straordinario. Questa solidarietà è molto specifica e limitata nel tempo, ci rafforzerà enormemente sui mercati”. Il premier Conte ha commentato anche le scuse arrivate dall’Unione Europea: “Condivido quanto detto da Ursula von der Leyen. L’Italia è stata lasciata sola”.

Giuseppe Conte (fonte foto: https://www.facebook.com/pg/GiuseppeConte64)

Conte: “Il Mes ha una brutta fama”.  Nell’intervento sul giornale tedesco il premier ha criticato duramente il Mes: “Il Fondo Salva Stati ha una brutta fama. Non abbiamo dimenticato che ai greci, nell’ultima crisi finanziaria, sono stati richiesti sacrifici inaccettabili perché ottenessero i crediti“. E, in conclusione, Conte ha attaccato duramente l’Unione Europea: “In molti in questi ultimi giorni hanno guardato finora soltanto ai propri vantaggi. La Germania ha un bilancio commerciale superiore a quanto prevedano le regole dell’Ue e con questo surplus non opera da locomotiva bensì da freno per l’Europa. Serve una risposta importante perché stiamo vivendo un grande shock. E per superarlo abbiamo bisogno di tutta la potenza di fuoco dell’Ue“. Telefonata Conte-von der Leyen Nella serata di domenica 19 aprile 2020 il premier Conte ha avuto una telefonata con Ursula von der Leyen per discutere sulle misure Ue in vista del prossimo Consiglio Europeo. 

Francesco Spagnolo