A Potenza i giovani che fanno la differenza

Cronaca

Giovedì 23 Aprile è avvenuta da parte dei giovani del Rotaract Club di Potenza, presso l’A.O.R. San Carlo, la consegna di 13 tablet con relative custodie di protezione destinati ai degenti della SIC di Malattie Infettive e del reparto “covid” dell’azienda ospedaliera.

Tutto ha avuto inizio da una campagna di crowdfunding realizzata dai ragazzi del club Rotaract sulla piattaforma online “Gofundme” il 31/03/2020 attraverso un video di presentazione realizzato dagli stessi con il supporto del testimonial sportivo Carlos Clay França, conclusasi la settimana successiva, alle ore 12:00 del 07/04/2020. A sostenere l’iniziativa sono stati in tantissimi i volti noti, attraverso i social, tramite dei videomessaggi informativi: da Rocco Papaleo a Cosimo Fusco , da Donato Telesca a Paola Saluzzi, da Domenico Fortunato a Ciccio Colonnese, da Vito Postiglione a Giuseppe Masi, da Dino Paradiso, continuando con Antonello Faretta, Mario Ierace, Antonio Santoro, Giuseppe Calabrese, Domenico Acerenza e dulcis in fundo con il Sindaco di Potenza Mario Guarente. Inoltre, hanno dato ampiamente voce all’iniziativa anche il Tg3 regionale, TRM, Cronache Lucane ed altre testate giornalistiche regionali. Encomiabile la collaborazione con “Pesi Scomodi”, realtà sportiva di cui un socio del club rotaract, Gianvito Mentari, è il rappresentante ed ha desiderato mettere a disposizione la propria professionalità offrendo, a chi avesse voluto sostenere la campagna di crowdnfunding, una guida per allenarsi a casa in questo periodo di quarantena, scaricabile online direttamente dalla piattaforma di “Gofundme” con un sostegno minimo di 5€. Le aspettative hanno superato la realtà, in quanto la cifra raggiunta attraverso il contributo generoso di ogni donatore è stata pari a 2.036 €. Inoltre, grazie al supporto sempre presente del Rotary Club padrino di Potenza, un’ ulteriore somma stanziata a favore del progetto di service ha permesso l’acquisto di complessivi 13 Tablet, di 9,6’’ dotati di fotocamera posteriore ed anteriore, muniti del proprio carica batteria, con relativo cavo USB e funzionanti attraverso rete Wi-Fi, con annesse custodie protettive di due tipologie differenti, vista l’immediatezza della donazione, alcune a “libro” ed altre con chiusura magnetica. Nel costruire questo progetto di service e concretizzarlo coinvolgendo la comunità lucana tutta si è riusciti a raggiungere il più importante obiettivo: permettere ai pazienti ricoverati nei reparti “covid” di ristabilire il contatto umano con i propri cari ed agli operatori sanitari di alleviare, nell’ambito di una degenza di per sé complessa, il loro decorso clinico.

L’intensa e proficua attività del Rotaract non è nuova all’ A.O.R San Carlo di Potenza; infatti da anni i giovani ragazzi del club contribuiscono, con le più svariate e coinvolgenti iniziative, nel prendersi cura investendo nel lavoro degli operatori sanitari e “coccolando” i più piccoli dei reparti di Pediatria e della Terapia Intensiva neonatale. Gesti di cuore possono fare la differenza e raccontare quanto, alle volte, con poco si possa riuscire a realizzare tantissimo…basta solo crederci!!