Assessore  Borraccino, Crisi settore florovivaistico: un Avviso pubblico per fronteggiare l’emergenza

Cronaca

PUGLIA – L’emergenza Covid-19 ha messo in ginocchio un’attività economica importante per la nostra regione: quella legata alla produzione dei fiori recisi, delle fronde e dei fiori in vaso.

Per fronteggiare l’emergenza, a sostegno delle imprese pugliesi del settore florovivaistico, nel periodo di maggiore produzione, la Regione Puglia ha emanato un Avviso pubblico per acquisire manifestazioni di interesse relative al mercato.

In particolare vengono richieste  informazioni circa il numero degli operatori coinvolti, le specie di piante o fiori distrutti o destinati alla distruzione a causa dell’emergenza, la stima di riduzione della produzione lorda vendibile (PLV) a seguito della distruzione del “materiale vegetale” per la mancata commercializzazione del prodotto, in conseguenza delle restrizioni al commercio e alla circolazione dettati dai provvedimenti nazionali e regionali, adottati per far fronte alla emergenza sanitaria Covid-19.

Le attività economiche interessate da questo provvedimento sono quelle corrispondenti ai seguenti codici Ateco: 

-A 0119 Floricoltura e coltivazione di altre colture non permanenti; 

-A 01191 Coltivazione di fiori in piena aria; 

-A 01192 Coltivazione di fiori in colture protette; 

-A 0128 Coltivazione di spezie, piante aromatiche e farmaceutiche.

La manifestazione di interesse, compilata sul modello allegato all’Avviso, approvato con Determinazione del Dirigente di Sezione  n. 89 del 21/04/2020, deve essere trasmessa esclusivamente in formato pdf a mezzo posta elettronica certificata – PEC all’indirizzo: florovivaistico.regione@pec.rupar.puglia.it entro le ore 12,00 del quindicesimo giorno successivo data di pubblicazione del presente Avviso sul BURP, cioè entro il 6 maggio 2020.

MINO BORRACCINO

ASSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO

REGIONE PUGLIA