Pensieri di oggi

Arte, Cultura & Società

L’alba spunta ogni mattina si aprono gli occhi 

chi di grazia ne ha ricevuta, cade la pioggia del

20 aprile  che compagnia porta al triste 

guardare le strade deserte obbligati dal 

coronavirus.

 La santa messa a tele 2000

ascoltiamo parole dure di richiamo del

Bergoglio messaggero di Dio… Interessi per il 

popolo devono nascere e non leggi per il proprio

partito politico non si debbano elargire,

si raccontano le stesse emozioni  amare  da

due mesi, nulla e niente muta tutto continua 

nell’incerta vita. 

Non tutte le radici  avi abbian perso, morti in

epandemia di trasfezione, ma che in mezzo 

alla piazza della città l’albero della vita han 

lasciato, robusti tronchi da lunghi rami da verdi

fogliami; 

scorrono  le acque del fiume che invitano a

seguirne il cammino della freschezza per una

vita nascente, il compagno stana il digiuno per

affamarlo, le paure attenagliano l’ebbrezza

della libertà di terra, ma… testimoni dei

passaggi  della passata vita vissuta, al fiorire 

della gemma rosa del scontato giorno che non è. 

Si è forti  e sofferenti in questo tempo di morte

ma continuiamo a giocare aspettando il 
domani ignoto. 
 
                                       Rosetta Tripoli